Innovazione

Chevron responsabile della marea nera in Brasile

Chevron ammette le sue colpe.

Allarme ambientale in Brasile. Una fuoriuscita di petrolio al largo di Rio de Janeiro sta causando enormi danni all'ecosistema marino e minaccia le coste del Brasile. La società petrolifera statunitense Chevron si è presa le sue responsabilità e ha promesso di bonificare l’area interessata.

Ogni anno muoiono migliaia di pesci e volatili, uccisi dalle maree nere che, grandi o piccole, colpisco ogni angolo del globo. In Brasile, in questo momento, la rottura di un serbatoio sottomarino della Chevron - avvenuta all’inizio del mese - ha già riversato nell'oceano circa 110mila galloni di greggio, equivalenti a più di 400mila litri. La fuoriuscita è avvenuta a 230 miglia da Rio. La compagnia statunitense, ritenuta responsabile del disastro sin dall’inizio, ha ammesso le proprie colpe, impegnandosi a ripulire immediatamente il tratto di mare interessato.

Le immagini satellitari presentano un quadro della situazione peggiore di quello che si ipotizzava all'inizio: le dimensioni della macchia sono 10 volte più grandi di quello che si credeva in un primo momento. Il disastro è avvenuto per un errore di valutazione della pressione in un serbatoio sottomarino che non ha retto ed è esploso. La marea, per ora, non sembra minacciare nell'imminente futuro le coste brasiliane, ma nessuno può escluderlo a priori.

Le stime attuali parlano, come accennato, di 110mila galloni di petrolio già riversati in mare (più di 400mila litri), ma le previsioni ipotizzando la fuoriuscita di un’ulteriore quantità di greggio - da 420 a 4.200 galloni - che aggraverebbe la portata del disastro. Diciotto barche sono già in azione per rompere la superficie del petrolio e raccoglierne il più possibile. (mf)

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Le foto "eco" più premiate del 2010

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

23 novembre 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us