Innovazione

Che differenza c’è tra una tv tradizionale e quella al plasma?

Sul tradizionale schermo televisivo (detto anche “cinescopio”) l’immagine si forma grazie a un piccolo cannone che “spara” elettroni. Questi colpiscono i fosfori (cioè particolari sostanze in...

Sul tradizionale schermo televisivo (detto anche “cinescopio”) l’immagine si forma grazie a un piccolo cannone che “spara” elettroni. Questi colpiscono i fosfori (cioè particolari sostanze in grado di produrre luminescenza) che ricoprono interamente lo schermo, fornendo loro energia o, come si dice, “eccitandoli”. L’energia fornita viene rilasciata sotto forma di radiazioni luminose: sono loro che costituiscono l’immagine come la vediamo sullo schermo televisivo. Nella tv al plasma, invece, le immagini vengono generate da celle piccolissime (misurano circa un millimetro di lato e ce ne sono 281 mila in uno schermo da 40 pollici) contenenti gas nobili (cioè neon, radon, xeno). Nelle celle i gas vengono ionizzati: gli atomi acquistano o perdono elettroni, acquisendo così una carica elettrica positiva o negativa. Questo stato in fisica si dice “plasma”, da cui il nome dello schermo televisivo. Per formare l’immagine, al posto del cannoncino elettronico, nella tv al plasma ci sono scariche prodotte tra due elettrodi (4, 6) che attivando i gas delle celle (5) producono radiazione ultravioletta cioè luce non visibile (7). Questa fornisce energia ai fosfori dello schermo (9), eccitandoli e facendo loro emettere luce visibile (8), che diventa il puntino luminoso di un’immagine.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us