Innovazione

Come riciclare le pale delle turbine eoliche dopo che saranno smantellate?

Dopo venti anni di servizio le pale delle turbine impiegate per trasformare l'energia del vento in energia elettrica vengono smantellate. Come recuperarne i materiali in modo efficiente e sostenibile?

In collaborazione con Enel

Il mercato dell'energia eolica ha fatto registrare una crescita esponenziale negli ultimi decenni, con l'installazione di migliaia di turbine eoliche, ogni anno, in tutto il mondo. Secondo gli analisti, questa tendenza continuerà per molti anni perché l'eolico resterà in prima linea tra le fonti rinnovabili da cui è possibile ottenere energia in modo sicuro e sostenibile.

C'è un però. La vita utile media delle turbine eoliche è di circa 20 anni, dopodiché iniziano a conoscere un decadimento delle loro caratteristiche meccaniche e strutturali: dopo una serie di interventi mirati a prolungarne la durata, finiscono per essere smantellate.

Che fare delle pale? A questo punto si pone il problema: cosa fare dei componenti? Il quesito riguarda soprattutto quelli le parti più difficili da riutilizzare, ovvero le pale delle turbine. Si tratta di oggetti contenenti principalmente materiali compositi (fibre di carbonio o di vetro e una matrice epossidica.) più altri “minori”(per esempio colla e gelcoat), il che rende questo compito particolarmente impegnativo.

Alla possibile soluzione di questo problema, Enel ha dedicato una delle sue Challenge, ovvero sfide importanti per il futuro, ispirate in parte dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU, che sono state lanciate su openinnovability.com: si tratta della piattaforma di Enel dedicata all’innovazione e alla sostenibilità con l'obiettivo di fare da punto di riferimento per possibili partner esterni (startup, ricercatori universitari, innovatori indipendenti e imprese), ma anche per personale interno, che intendano proporre progetti innovativi.

Openinnovability.com è la piattaforma di Enel per l'innovazione e la sostenibilità.

La Challenge si intitola “Recycle and reuse of wind turbine blades” e ha come obiettivo proprio quello di selezionare i migliori metodi disponibili per riciclare e/o riutilizzare i materiali delle pale delle turbine eoliche, al fine di essere sempre più sostenibili, in una prospettiva di economia circolare.

COME SI PARTECIPA. È necessario registrarsi sulla piattaforma openinnovability.com e presentare la propria proposta, con una descrizione scritta della soluzione, entro il 5 gennaio 2019. Tra tutti i progetti presentati, il migliore (valutato da una commissione di Enel) vincerà un premio di 10.000 dollari.

27 dicembre 2018
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us