Innovazione

Call of Duty: Activision contro Electronic Arts

Tutta colpa di Call of Duty.

Talvolta il successo può dare alla testa: in pochi giorni World of Warcraft: Cataclysm è diventato il videogame per PC più rapidamente venduto della storia, poiché nelle prime 24 ore sono state letteralmente bruciate quasi 3 milioni e mezzo di copie. Nonostante questi risultati senza precedenti, Activision Blizzard, la software house che l'ha prodotto - e che appena il mese scorso ha lanciato anche Call of Duty: Black Ops, che ha già registrato oltre un miliardo di copie vendute in tutto il mondo -, ha deciso d'intentare causa contro la sua acerrima rivale Electronic Arts.Ovviamente, trattandosi di due giganti del settore videoludico, non si parla di bruscolini: stando a quanto trapelato finora, la richiesta finale ammonterebbe a circa 400 milioni di dollari! I documenti presentati da Activision presso la Corte Suprema della California con sede a Los Angeles adducono come motivazione il furto di talenti che è stato perpetrato ai suoi danni proprio da Electronic Arts, ritenuta colpevole d'aver assunto Jason West e Vince Zampella, due tra i realizzatori di Call of Duty: Modern Warfare e facenti parte dello studio Infinity Ward. In verità, gli attriti sono iniziati tempo addietro, per la precisione durante la scorsa primavera, quando la stessa software house inaspettatamente licenziò i due e questi a loro volta contrattaccarono, accusandola d'averlo fatto solo per non pagare loro i ricchi diritti spettanti dalle vendite del gioco. A seguito di questo, gli stessi West e Zampella fondarono Respawn, una nuova società per lo sviluppo di videogame, e firmarono poi un ricco contratto di collaborazione con la ex-nemica EA. Secondo Activision, quindi, è tutta colpa dell'invidia e della bramosia di denaro, che avrebbero spinto la casa rivale a "destabilizzare, sconvolgere e tentare di distruggere Infinity Ward". La risposta alla polemica non si è fatta attendere e, tramite il suo portavoce Jeff Brown, Electronic Arts ha fatto sapere che le cause, invece, vanno ricercate a monte del licenziamento dei due brillanti programmatori e nella totale assenza di credibilità nelle risposte fornite. Ci auguriamo per tutti loro che la giustizia americana abbia tempi ben diversi da quella nostrana; in attesa delle sentenze definitive, speriamo soltanto che questa duplice battaglia legale non impedisca - e neppure rallenti, se è per questo - lo sviluppo di nuovi capolavori come quelli a cui ci hanno ormai abituati. Per noi, alla fine, che il prossimo Call of Duty venga distribuito da una software house piuttosto che da un'altra non cambia assolutamente nulla: l'importante è... che si spari in quantità!

23 dicembre 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us