Attenti alla trombosi da computer

Lunghe sedute davanti al monitor non fanno bene; lo hanno scoperto medici neozelandesi.

200327123158_14

Attenti alla trombosi da computer
Lunghe sedute davanti al monitor non fanno bene; lo hanno scoperto medici neozelandesi.
Pochi minuti di pausa sono obbligatori per evitare conseguenze alla salute, come trombosi e stress.
Pochi minuti di pausa sono obbligatori per evitare conseguenze alla salute, come trombosi e stress.
Stare troppo seduti davanti allo schermo del computer, sia per lavorare sia per divertimento, può essere pericoloso. Lo hanno stabilito alcuni medici neozelandesi dopo che hanno dovuto curare, per una trombosi polmonare, un 32enne che è svenuto dopo essere stato colpito da un trombo proveniente dal polpaccio. La causa di questa affezione è stato ricostruita nella abitudini di lavoro del paziente. Secondo i medici, egli stava per parecchio tempo (fino a 12 ore al giorno) davanti al computer, e spesso non si alzava neppure per una passeggiata. Questo è il primo caso di associazione tra la prolungata immobilità davanti al computer e un embolo pericoloso, e quindi i medici lo hanno chiamato “e-trombosi”. Secondo i medici stessi, sembra che la malattia sia più comune di quanto si pensi, perché molti sono i ricoveri per embolie polmonari che non hanno cause precise.
il rimedio? Secondo i medici, è essenziale che anche al lavoro l'immobilità non sia assoluta, e che ogni tanto si muovano i piedi o ci si alzi per una brevissima passeggiata.

(Notizia aggiornata al 13 febbraio 2003)

07 Febbraio 2003