Innovazione

Attendere prego… attendere prego…

I messaggi automatici dei centralini ti fanno impazzire? Un nuovo software mira a scoprire se siete troppo arrabbiati. Per passarvi subito un operatore umano.

Attendere prego… attendere prego…
I messaggi automatici dei centralini ti fanno impazzire? Un nuovo software mira a scoprire se siete troppo arrabbiati. Per passarvi subito un operatore umano.

Siete messi a dura prova da segreterie telefoniche automatiche? Un software vi salverà.
Siete messi a dura prova da segreterie telefoniche automatiche? Un software vi salverà.

Chi non si è mai imbattuto in un sistema di risposta automatico, telefonando a una grande azienda o a un servizio assistenza? L'esperienza può portare alcuni all'esaurimento nervoso, costretti a rispondere a un numero infinito di voci automatiche che ci rimbalzano da un ufficio all'altro, assicurandoci ogni volta che stiamo per essere collegati con l'operatore richiesto.
Per evitare spiacevoli attacchi di violenza contro l'innocente microfono, Shirikanth Narayanan, docente in Analisi ed Interpretazione del linguaggio all'università del Sud della California, ha ideato un sistema che percepisce il livello di nervosismo a cui siamo soggetti in questi casi.
La smetta di insultare. Molti software di riconoscimento vocale sono in grado di riconoscere gli insulti dalle parole normali, ma il sistema sviluppato da Narayanan più che il significato delle parole distingue il modo con cui gliele diciamo. I nostri spazientiti suoni vocali infatti vengono trasformati in impulsi di intensità variabile a seconda del tono di voce. Una voce troppo concitata o con toni troppo acuti viene subito riconosciuta. E messa in comunicazione istantanea con un operatore “umano”, capace di calmare un cliente. O almeno di provarci.
Piange il telefono. Il computer però può essere ingannato da numerose variabili. Per esempio potremmo sembrare arrabbiati solo perché balbettiamo, parliamo male o con un accento strano. Per chi telefona non è un problema, perché siamo sempre più felici di comunicare con un uomo piuttosto che ubbidire a una voce metallica. Ma Narayanan sta perfezionando il suo software fargli riconoscere anche le più sottili emozioni “vocali”. Ancora due anni di prove e poi potremo provare a fingere di essere seccati per sfuggire ai noiosi ordini automatici via telefono.

(Notizia aggiornata al 20 aprile 2004)

19 aprile 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us