Innovazione

Arriva il primo software anti-bullismo della storia

Un programma aiuta i ragazzi a difendersi.

Il bullismo è un fenomeno del quale sempre più si parla e che in alcuni Paesi rappresenta un vero e proprio fenomeno sociale. Spesso le vittime di bullismo sono ragazzi impreparati, insicuri, che si trovano soli difronte alle violenze dei più prepotenti. E non è raro che le vittime decidano di affrontare questa situazioni da soli, passivamente. Da oggi però questi ragazzi hanno un amico in più con il quale combattere i soprusi: si chiama FearNot! ed è il primo software anti-bullismo al mondo, sviluppato da Ruth Aylett della Hariet-Watt University.

Si tratta di una sorta di videogame dietro al quale si celano intelligenze artificiali molto sofisticate. La sceneggiatura è quella di una scuola, nella quale si muovono tre tipologie di personaggi: i bulli, le vittime e gli spettatori inconsapevoli. Il ragazzo che viene educato contro il bullismo tramite FearNot! viene inizialmente invitato ad assistere al videogame come se si trattasse di un film, così da comprendere le dinamiche delle situazioni di bullismo; in un secondo tempo poi viene invitato a prendere il controllo ed a suggerire alla vittima virtuale come comportarsi. In questo modo il giovane ha la possibilità di testare le conseguenze di una determinata azione.

L'efficienza di FearNot! si cela non nell'idea bensì nella perizia con la quale sono stati curati tutti i dettagli: sono stati effettuati studi sociologici sui bulli e sul loro linguaggio per riprodurli fedelmente nel mondo virtuale, ed ogni carattere è dotato di intelligenza artificiale: è pertanto in grado di comprendere la situazione nella quale si trova e di evolvere le sue gesta di conseguenza.

Al momento il software è stato inserito nei piani di studi di alcune scuole medie inglesi, con l'obiettivo di effettuare i primi test e scoprire se effettivamente possa o no aiutare a sconfiggere gli episodi di bullismo.

28 aprile 2010 Raffaele Camoriano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us