Innovazione

Arriva dall'Inghilterra il robot che fa i bisognini

Mangia e va in bagno.

I robot di oggi fanno tutto da soli, compreso ingerire biomasse per avere più energia, ma fino ad oggi non potevano fare niente con gli scarti di quello che mangiavano. Ecco perché i ricercatori del Bristol Robotics Lab, in Inghilterra, hanno sviluppato uno stomaco artificiale che consente di espellere la parte inutile della biomassa. Il sistema, chiamato Ecobot III permette al robot di sopravvivere fino a sette giorni, nutrendosi e bevendo da solo, senza necessità di alcun intervento umano. Può addirittura espellere i propri "scarti" in un cestino della spazzatura, una volta ogni 24 ore.

Il nutrimento è costituito da un "liquame" cotenente minerali, sali e vitamine, che finisce in una delle 48 cellule microbiche che trasmettono l'energia all'Ecobot; in seguito la soluzione viene metabolizzata, rilasciando atomi di idrogeno che generano una corente elettrica e acqua, e infine il rifiuto è riciclato nel sistema svariate volte, prima di essere espulso, per estrarne quanta più energia possibile. Al termine del processo, i bisognini del robot contengono solo l'uno per cento dell'energia chimica di cui disponevano al momento in cui sono state ingerite: l'unico problema sembra essere che lo scarto non è certo dei più profumati e belli da vedere, come spiega Chris Melhuish, direttore del laboratorio che conduce la ricerca, secondo cui il termine "rifiuti" non è appropriato, sembra invece più una sorta di "diarrea chimica" maneggiare la quale, come potete immaginare, non dev'essere certamente una passeggiata di salute.

22 luglio 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us