Innovazione

Apple rispedisce a casa le Google Maps

Apple lavora a mappe proprietarie.

di I prossimi iPhone e iPad, con tutta probabilità, non avranno più a bordo l’applicazione Google Maps che verrà sostituita da una tecnologia proprietaria Apple. La soffiata arriva dal Wall Street Journal e la conferma ufficiale potrebbe già arrivare la prossima settimana in occasione del WWDC 2012.

"È una conseguenza della guerra fredda tra i due colossi?"
Dal 2007 a oggi - È questo il periodo che ha legato - seppur di questi tempi sembra utopia - Google ad Apple, per quanto riguarda le mappe stradali. Le mappe del colosso di Mountain View sono, infatti, presenti in pianta stabile dal primo iPhone (2007), ma forse, già con la prossima versione del sistema operativo iOS 6, potrebbe esserci un cambio della guardia e la “bussola” potrebbe passare a un sevizio di navigazione proprietario made in Cupertino.

Continua il braccio di ferro - Le ipotesi che circolano riguardo al probabile cambio di rotta sarebbero dettate da due motivi: commerciale e tecnico. Apple, nel primo caso, sembrerebbe intenzionata a non lasciare più il monopolio della pubblicità geolocalizzata - gli annunci mostrati agli utenti in base alla posizione rilevata dal GPS - nelle mani di Larry Page e soci. L’aspetto tecnico, invece, sembrerebbe legato a una questione specifica: Google vorrebbe implementare molte più caratteristiche nelle Maps per iOS ed Apple non sarebbe d’accordo. Non ci resta che aspettare l’apertura del WWDC 2012 per scoprire la verità. (sp)

Le 10 tecnologie che cambieranno la tua auto

6 giugno 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us