Innovazione

Apple risolve il problema delle scorte dell'iPhone 5

Niente più problemi di produzione.

di
Finalmente, verrebbe da dire. I livelli di stock dell’iPhone 5 diventano finalmente accettabili e, nel giro di 15 giorni, tutti i clienti potrebbero acquistarlo senza prenotazione. La rivelazione è dell’analista Gene Munster di Piper Jaffray.

"Entro due settimane non ci sarà bisogno di attendere per l’iPhone 5"

Cupertino non abbiamo un problema

Nonostante le vendite record

nonostante una progettazione non ottimale e i ritardi di produzione (provocati proprio dalla progettazione)

nonostante gli scioperi degli operai cinesi

Scongiurato, quindi, ogni possibile problema legato all’approvvigionamento dello smartphone di casa Apple

Ottimi stock - La notizia viene riportata dal periodico economico Fortune, che cita una comunicazione dell’analista Gene Munster ai clienti di Piper Jaffray. Munster, che nell’ultima settimana ha seguito l’andamento delle scorte nei magazzini di 100 Apple Store statunitensi è sicuro: Apple ha finalmente risolto i problemi di scorte. «AT&T e Verizon mostrano un incredibile aumento nelle disponibilità del prodotto - si legge nella nota -mentre i livelli di Sprint sono costanti. Gli ultimi controlli mostrano che gli iPhone con contratto Sprint sono disponibili nel 92% degli Apple Store, con contratto Verizon nel 72% e con contratto AT&T nell’82%. Crediamo che entro due settimane tutti potranno acquistare il proprio iPhone lo stesso giorno in cui si recheranno in negozio». (sp)

shhh... nuovo spot TV del'iPhone 5

23 novembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us