Innovazione

Apple: la prima azienda al mondo

Apple ha il capitale più grande.

Della serie, “potevamo stupirvi con effetti speciali”: appena un paio di settimane fa, vi abbiamo annunciato che Apple era diventata la seconda azienda al mondo per capitale azionario e, analizzando il suo andamento borsistico negli ultimi mesi, ci eravamo sbilanciati nel pronosticare il sorpasso al vertice entro la fine dell’anno. In effetti, l’intuito non ci aveva traditi, eppure siamo rimasti comunque sorpresi quando abbiamo saputo che ieri il valore della casa di Cupertino ha superato quello di Exxon, e tutto questo è avvenuto in una decina di giorni soltanto.

In verità, Apple è passata davanti alla nota compagnia petrolifera non perché avesse fatto particolarmente bene, ma perché non ha fatto altrettanto male: sappiamo bene che durante questa settimana tutte le borse hanno fatto le bizze, tra sali e scendi da montagne russe; ma, mentre Exxon è arrivata a perdere quasi il 5%, il marchio della mela ha saputo contenere i danni ad un più modesto 2,5%. Tanto è bastato, però, per sancire l’atteso sorpasso ed ora Jobs si ritrova sulla vetta della finanza mondiale. Precisiamo subito che, nonostante il capitale inferiore, la multinazionale texana rimane tuttora in netto vantaggio per numero di dipendenti - che, con 83.600 impiegati, è quasi doppio rispetto a quello della rivale californiana - e per profitti, poiché è l’unica azienda ad aver superato nello scorso trimestre il margine dei 10 miliardi di dollari.

Gli investitori per così dire più tradizionalisti non devono, quindi, temere per il futuro di Exxon: sarà anche passata al secondo posto, ma rimane pur sempre ricca, sana e fiorente. In più, stando a quanto sostengono alcuni economisti, il 2012 potrebbe rivelarsi un anno catastrofico per l’economia globale, pertanto non conviene perdersi in strane elucubrazioni, tra le precarie condizioni di salute di Steve Jobs e le eventuali crisi petrolifere in Medio Oriente: sarà quel che sarà, magari tra le due litiganti una terza a sorpresa godrà, oppure saremo costretti a rivedere ogni situazione sotto una nuova prospettiva, basata sull’etica e sull’ecologia. Certo è che, con questi andamenti e queste cifre da capogiro, per Apple ed Exxon la sfida non s’abbasserà mai al livello di “lotta per la sopravvivenza” e, anzi, c’è già chi è pronto a scommettere su chi sarà la prima a raggiungere il trilione di dollari di capitalizzazione.

15 agosto 2011 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us