Innovazione

Apple e Google si alleano per i brevetti Kodak

Apple e Google, perenni rivali sul terreno dell’hi-tech, sotterrano l'ascia di guerra per portarsi a casa quello che resta della defunta Kodak, storico marchio fotografico, sull’orlo della bancarotta. Si sarebbero unite per offrire oltre 500 milioni di dollari per l'acquisto dei brevetti Kodak.

Google La guerra dei brevetti negli ultimi anni ha tenuto banco sulle prime pagine dei giornali online e offline. Apple che fa causa a Samsung, e l’azienda coreana che controbatte contro Cupertino. E sono solo due degli esempi più lampanti di diatribe legali che hanno coinvolto un po’ tutti i colossi della tecnologia. L’oro del nuovo millennio, a quanto pare, sono proprio i brevetti.

Google contro tutti
Non a caso Google, nell’estate del 2011 - con una mossa a sorpresa - compra Motorola Mobility, dopo aver perso l’asta dei brevetti di Nortel per mano della cordata guidata da Apple e Microsoft, con la complicità di Research in Motion (RIM).

Kodak in bancarotta
Adesso è arrivato il turno di Kodak. Non è un segreto che l’azienda, fondata nel 1889 da George Eastman, navighi da tempo in pessime acque e stia cercando di racimolare fondi per risanare un debito di 6,75 miliardi di dollari per poi “rinascere” puntando prevalentemente su soluzioni commerciali, stampa, imballaggio e servizi alle imprese.

L’unione fa la forza
Kodak stima che il valore dei suoi 1.100 brevetti - relativi alla cattura, alla manipolazione e alla condivisione delle immagini digitali - si aggiri tra i 2,21 e i 2,57 miliardi di dollari. E Google ed Apple, dopo essersi sfidate per tutta l’estate su cordate contrapposte, hanno deciso di cambiare strategia: unire le forze con un’offerta da oltre 500 milioni di dollari. La notizia arriva dall’autorevole agenzia Bloomberg che cita fonti, ovviamente anonime, ma “affidabili”. Tutti i protagonisti si sono trincerati dietro a un “no comment”. Almeno per il momento.

10 dicembre 2012 Silvia Ponzio
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us