Innovazione

Android: vulnerabili a furti dati negli hotspot wifi

Solo Nexus S con Android 2.3.4 è immune al virus.

Un gruppo di ricercatori tedeschi ha scoperto una grave vulnerabilità del sistema operativo Android che potrebbe portare al furto di dati personali durante il collegamento alle reti WiFi. È a rischio il 99% dei dispositivi.

“Solo il modello Nexus S aggiornato all’ultima versione di Android 2.3.4 è immune dal rischio”

Rischio totale - La scoperta della grave falla nella corazza di Android arriva da alcuni ricercatori tedeschi dell’Università di Ulm. Una vulnerabilità molto grave perché metterebbe a rischio i dati personali del 99% dei dispositivi Android collegati alle reti Wi-Fi aperte. Perché esattamente il 99%? Perché si tratta di tutti i dispositivi, non solo smartphone ma anche tablet, con installato il sistema operativo Android 2.3.3 e versioni precedenti. Un hacker, con le giuste competenze, potrebbe così rubare dati e i documenti personali, accedere a Gmail, Google Calendar, Google Contatti, e altri servizi basati sul cloud.

WiFi sotto tiro - Il problema è legato al protocollo di accesso alle reti WiFi conosciuto in gergo come “ClientLogin”. Sembra infatti che le informazioni di identificazione siano memorizzate per 14 giorni sul dispositivo, ma che sono anche accessibili anche dall’esterno sfruttando, secondo i ricercatori, un metodo molto simile al sidejacking, ossia quella tecnica che permette ai malintenzionati di rubare le sessioni di cookies dai siti Web.

Soluzione? - L’unica soluzione, ammettono i ricercatori tedeschi, è aggiornare i dispositivi ad Android 2.3.4, release in circolazione da qualche giorno. E visto che si tratta di un aggiornamento al momento disponibile solo per il modello Nexus S di Google, solo l’1% della popolazione Android sarebbe immune dal rischio. Si può comunque cercare di limitare i danni disattivando la sincronizzazione automatica alle reti Wi-Fi ed eliminando gli hotspot a cui vi siete collegati in passato in modo da evitare la connessione in automatico. (pp)Silvia Ponzio

18 maggio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us