Focus

Ancora incertezze per la realizzazione del film Lo Hobbit

Ancora incertezze e cambi di regia.

lo_hobbit_166702
|

Guillermo del Toro ha annunciato che non dirigerà più i due film basati sul romanzo Lo Hobbit di Tolkien a causa dei continui ritardi riguardo la data di inizio delle riprese, ma aggiunge che continuerà a collaborare con la scrittura della sceneggiatura.

 

Il progetto, già rinviato molte volte negli anni, potrebbe durare ancora più a lungo del previsto a causa dei problemi finanziari della Metro Goldwin Meyer (gli stessi che hanno causato il ritardo del nuovo film di James Bond) e del Toro non può vivere in Nuova Zelanda così a lungo. È un vero peccato dato che il regista nel 2008, quando gli venne annunciato che avrebbe curato le riprese del film, aveva commentato: «è un sogno che si realizza».

 

Peter Jackson, produttore esecutivo dei film della saga Lo Hobbit, ha comunicato che potrebbe prendere lui il posto di del Toro, in modo che la serie cinematografica non termini ancor prima di cominciare. Si spera che le registrazioni possano iniziare il prossimo Novembre. Il romanzo verrà trasposto in due episodi, previsti per il 2012 e il 2013. Per del Toro il progetto necessita di almeno 300 giorni di riprese durante la stagione estiva in Nuova Zelanda.

 

La saga de Il Signore degli Anelli ha generato vendite di DVD, biglietti del cinema e merchandising per un valore di 6 miliardi di dollari, non sia mai che la nuova serie riesca a colmare i debiti della MGM.

 

3 giugno 2010 | Michela Santagostino