Innovazione

Amazon contrattacca Google ed aggiorna Kindle per il web

Scoppia la guerra degli eBook.

Nessuno se n'è accorto o quasi, eppure già da un paio di mesi Amazon ha reso disponibile un'applicazione web compatibile con i browser più diffusi, che consente di leggere i libri direttamente online. Perché allora, dopo la presentazione di Google eBooks, tutti gridano al miracolo e si sperticano in elogi smisurati? Semplice, perché Kindle per il web non funziona affatto bene e, soprattutto, non permette d'andare oltre il primo capitolo delle opere.

Come avevamo pronosticato, però, la concorrenza si è rivelata davvero salutare e, a distanza di pochi giorni, lo stesso Amazon ha annunciato il rilascio di una nuova versione della sua applicazione, dichiarando che ora "ogni sito può diventare una libreria". I cambiamenti apportati non sono numerosi, ad essere sinceri, ma sono decisamente sostanziali: in primo luogo, ogni forma di blocco è stata rimossa, quindi d'ora in poi gli e-book potranno essere letti integralmente dappertutto; la seconda importante novità è che adesso la sua compatibilità è pressoché assoluta. L'interfaccia, invece, è rimasta immutata, anche se accanto al titolo campeggia una piccola etichetta con scritto "Beta" che, se da un lato lascia presagire ulteriori evoluzioni per il futuro, dall'altro rimanda in modo quasi imbarazzante proprio al tag che Google per prima ha usato per lungo tempo in riferimento al suo servizio Gmail. Scendendo nel dettaglio, il reale funzionamento di Kindle per il web è un tantino diverso dal modello cloud adottato a Mountain View, perché prevede che sia il singolo sito ad integrare nelle proprie pagine i libri ed al momento non è previsto nessun server centralizzato per immagazzinarli. Non dimentichiamo, poi, che lo stesso Amazon distribuisce ormai da lungo tempo app su misura per i principali sistemi operativi e dispositivi mobili, che consentono così la lettura dei testi in modo del tutto analogo al Kindle, l'e-reader più venduto al mondo.

A nostro avviso, Google rimane ancora un passo avanti, ma la rimonta del gruppo leader nel settore dell'editoria elettronica è stata davvero stupefacente: speriamo soltanto che, una volta raggiunte le medesime prestazioni e livellati i servizi, i due contendenti non stabiliscano una sorta di tacito patto di non belligeranza, spartendosi di fatto il mercato e rendendolo terribilmente stagnante e poco competitivo. Se, invece, la battaglia continuerà ad infuriare con questo ritmo, siamo certi che nei prossimi mesi ne vedremo... anzi, leggeremo delle belle!

9 dicembre 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us