Innovazione

A Times Square arriva un fiume contro il riscaldamento globale

L’ha creato l’artista Dilworth.

Times Square, una delle aree più celebri di New York (e del mondo) diventa un’isola pedonale, e uno strumento di sperimentazione dei più famosi artisti contemporanei. In particolare, il tentativo è quello di renderla meno calda, visto che come in molte altre grandi città, anche nella Big Apple i palazzi e le superfici assorbono il calore, rendendole più afose di quanto non siano le aree rurali che la circondano. A questo scopo, uno dei progetti che verranno realizzati è quello dell’artista Molly Dilworth, che nella piazza vuole creare un’installazione che rappresenti un fiume, per alleviare l’effetto-calore, utilizzando, come dice lei stessa, “una palette di colori di blu luminosi che rifletta maggiormente i raggi solari, migliorando l’aspetto della piazza e al tempo stesso rendendola un luogo più confortevole dove stare seduti”.

Al concorso per il “design” della Times Square pedonale hanno partecipato 150 progetti; quello della Dilworth, dal titolo “Cool Water, Hot Island” (Acqua fresca, isola calda) ha ottenuto il primo posto e dovrebbe essere installato a metà luglio. L’installazione sarà solo temporanea, visto che la ricostruzione definitiva della piazza sarà avviata solo nel 2012, e prevede, per la creazione del “fiume”, l’utilizzo di tecniche simili a quelle che l’artista ha usato finora per i suoi popolari dipinti sui tetti. Insomma, New York si ridisegna per essere più fresca e risentire meno del riscaldamento globale, in un mondo dove le città sono sempre più importanti ma i loro abitanti tollerano sempre meno di vivere in una “giungla d’asfalto”.

31 maggio 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us