Innovazione

A Roma discoteche troppo rumorose ma nessuna multa

Problemi economici per l'Arpa

La musica può essere una grande amica dell'ambiente, come abbiamo detto più volte in particolare parlando di festival ecosostenibili, ma in qualche caso, quando c'è poco rispetto e norme non chiare, può creare grossi problemi. È quello che accade, specie nel periodo estivo, a Roma e dintorni, sopratutto a Ostia, dove le discoteche che nella stagione calda animano le notti di turisti e romani, spesso superano ampiamente i ragionevoli limiti di decibel, senza che nessuno possa intervenire. In particolare, in alcune zone del litorale capitolino, la Polizia municipale è arrivata a misurare livelli di frastuono tra gli 80 e i 100 decibel, ben lontani da quei 50 che sarebbero il limite massimo per consentire il riposo a chi abita nei dintorni.

Ovviamente, i risultati delle cosiddette "ispezioni fonometriche" non condannano tutti i locali, e proprio per questo sarebbe importante colpire chi viola le norme, senza impedire in maniera indiscriminata la "movida" a chi vuole legittimamente ballare e tirar tardi. Il problema è che, per poter intervenire, secondo la legge la polizia deve avere in mano dati sulle violazioni che siano elaborati dall'Arpa Lazio (Agenzia regionale per la protezione ambientale), la quale però ha grossi problemi di personale e budget, un po' come tutte le istituzioni che nel nostro Paese si occupano di ricerca e controllo dell'ambiente. Quindi, sul lungomare di Ostia (e non solo), l'inquinamento acustico regna, senza che nessuno possa intervenire, e la musica, invece di essere la migliore alleata dei cittadini per il divertimento estivo, rischia di diventare la nemica di molti di loro, regalando consensi a un "proibizionismo musicale" che in molte zone d'Italia è già attivo.

28 giugno 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us