Innovazione

A chi appartiene la voce di Siri?

Chi di voi non ha passato del tempo prezioso a "parlare" con Siri? Vi siete mai chiesti che faccia ha?

Una volta acquistato il vostro iPhone 4S o iPhone 5 non avete resistito: avete passato tempo prezioso a chiederle che tempo fa, le indicazioni per il centro, la programmazione del cinema più vicino per poi metterla alla prova su questioni esistenziali: "chi sono?", "esiste Dio?", "chi ti ha creato?". E sì, molti di voi le avranno anche rivolto delle cattiverie per testare la sua reazione.
[Chi usa Siri e perché? - Ragazzino insultato da Siri].

Per chi ancora non la conoscesse, si chiama Siri, ed è un software che si basa sul riconoscimento vocale creato da Apple. Alcuni si saranno chiesti a chi appartiene questa voce cordiale e metallica. In Italia è ancora un mistero, ma la versione americana di Siri ha la voce di Susan Bennett, come ha rivelato lei stessa in un'intervista della CNN. Apple non ha confermato né smentito, ma analisi approfondite, tra cui quella di un legale esperto in materiale audio, hanno fugato ogni dubbio.

Una scoperta inquietante
In realtà Susan, che è speaker da anni e vive nella periferia di Atlanta, ha scoperto di "essere" Siri quasi per caso, grazie a un amico che l'aveva riconosciuta. I campioni vocali erano stati registrati nel 2005 per l'agenzia ScanSoft e a quel tempo certamente non immaginava che sarebbe finita tra le mani di milioni di utenti. La stessa agenzia ha registrato la voce della versione britannica di Siri, Jon Briggs, mentre la voce australiana è di Karen Jacobsen.

Susan Bennett è rimasta per molto tempo dietro le quinte, un po' per il suo carattere riservato, un po' per il timore di eventuali conseguenze legali. Ha confessato che la scoperta di essere la voce di uno degli oggetti più diffusi al mondo l'ha inizialmente inquietata. Ora però ci ha fatto l'abitudine e lei e Siri sono diventate... amiche.

Ti potrebbe interessare:
Apple compra la tecnologia PrimeSense 3D usata su Xbox Kinect
Il prossimo iPhone 6 sarà curvo e flessibile?
Come funziona Contabosco, l'APP che insegna la matematica ai bambini

3 gennaio 2014 Sara Zapponi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us