7 invenzioni della Seconda Guerra Mondiale

Dal teflon alla Fanta, dalla penicillina al forno a microonde, dalle patatine fritte surgelate al nastro adesivo, fino ai dolcificanti: alcune delle invenzioni (escluso il nucleare) nate o messe a punto durante la Seconda Guerra Mondiale.

microndeduct-tapefantapatatinepenicillinsaccartinateflonApprofondimenti
micronde

Il forno a microonde. La cottura a microonde fu scoperta nel 1940 da un ingegnere americano, Percy Spencer della Raytheon Company, produttrice di radar militari: maneggiando un tubo di magnetron (tubo elettronico che produce energia a microonde) si accorse che la tavoletta di cioccolata che teneva in tasca si era sciolta. Capì subito che la colpa era delle microonde emesse dai magnetron. E per testare la sua scoperta decise di riprovare con una confezione di popcorn. Quando in pochi istanti se li vide saltare per tutta la stanza, decise che ci aveva visto giusto. di lì a breve provò a cuocere popcorn. Sei anni dopo la sua azienda brevettò il processo di cottura a microonde e, l’anno dopo, lanciò il primo forno a microonde: era alto 1,80 m e pesava 340 kg

duct-tape

Il nastro adesivo (americano). Onnipresente, multi-funzionale è apparso la prima volta durante la Seconda Guerra Mondiale. L'esercito aveva bisogno di un materiale impermeabile e flessibile da utilizzare per le riparazioni veloci. Fu la Johnson e Johnson proporre una combinazione di nastro adesivo medico e strisce autoadesive in rotoli, che i militari potessero trasportare facilmente. Curioso che a suggerirlo all'azienda produttrice, fu il presidente Roosevelt, il quale a sua volta aveva avuto l'imbeccata da Vesta Stoudt, madre di due soldati al fronte.

fanta

L'aranciata Fanta. Alle prese con la difficoltà di importare lo sciroppo di Coca-Cola nella Germania nazista, durante la guerra, a causa di un embargo commerciale, Max Keith, il capo della Coca Cola tedesca, pensò di creare un nuovo prodotto utilizzando solo ingredienti disponibili in Germania. Il nome fu il risultato di una breve sessione di brainstorming, nella quale Keith esortò i suoi dipendenti a "usare la fantasia" per battezzare la nuova bibita, a base di siero del latte e marmellata di mele (le arance sarebbero arrivate solo nel 1955, in uno stabilimento di produzione di Napoli). Joe Knipp, un venditore, subito ribatté "Fanta!".

patatine

Le patatine fritte surgelate. JR Simplot, un imprenditore dell'Idaho aveva messo a punto la tecnica per liofilizzare patate e verdure per accreditarsi come fornitore dell'esercito americano durante la seconda guerra mondiale, proprio quando la difficoltà dei trasporti internazionale minacciava di far deragliare gli sforzi degli Alleati in Europa. Le verdure surgelate di Simplot hanno contribuito a garantire alle truppe all'estero forniture di cibo di cui avevano bisogno per alimentarsi mentre marciavano sull'Europa. E quando la fine della guerra gli ha fatto perdere il suo più grande cliente, Simplot ha firmato un contratto con McDonald's per fornirgli patate fritte surgelate, che sarebbero entrate nella dieta di molti paesi occidentali.

penicillin

La penicilina. Sulla scoperta della penicilina gli storici sono in disaccordo: alcuni ne attribuiscono la scoperta ad Alexander Fleming nel 1928, altri al ricercatore francese Ernest Duchesne, che avrebbe scoperto "L'antagonismo tra muffe e microbi" già nel 1869. Quel che è certo però è che fu la seconda Guerra Mondiale a dare slancio a questo potente antibiotico e alla sua produzione industriale. La speranza di riuscire a ridurre le perdite umane tra i soldati fece sì che venissero messi a disposizione degli scienziati i fondi necessari a dare impulso alle ricerche. Alla prima sperimentazione parteciparono quasi 150 soldati a cui si riuscì a curare ferite multiple, infette con batteri diversi. Ma la penicillina salvò la vita anche all'attrice Marlene Dietrich (si era ammalata di polmonite a Bari nel ' 43).

saccartina

La saccarina. Questo sostituto dello zucchero fu scoperto nel 1879 da Constantin Fahlberg e Ira Remsen, in un laboratorio della Johns Hopkins University. Ma a quel tempo, i programmi di perdita di peso non erano in voga e così la saccarina è entrata in uso solo quando la prima guerra mondiale ha imposto razioni su beni di prima necessità come lo zucchero, e la gente si è trovata senza alternative. La stessa cosa accadde nella seconda guerra mondiale. Ma stavolta il prodotto era destinato a restare sugli scaffali: nel 1950 l'imprenditore Ben Eisenstadt e suo figlio Marvin, dopo aver inventato le bustine di zucchero, sperimentarono una combinazione di saccarina e destrosio in bustine da proporre come dolcificante a basso contenuto calorico, in alternativa allo zucchero.

teflon

Il teflon. Durante la seconda guerra mondiale, gli scienziati alleati sperimentavano armi innovative a getto continuo. Il Teflon destò interesse degli scienziati bellici appena si scoprì che era l'unico rivestimento in grado di resistere alle sostanze volatili delle prime bombe atomiche (che caddero su Hiroshima e Nagasaki nel 1945). Scoperto per caso nel 1938 dal chimico 27enne Roy J. Plunkett, il teflon era uno dei nomi commerciali del PTFE polimero (abbreviazione di politetrafluoroetilene). Che dopo la guerra sarebbe stato riproposto come rivestimento antiaderente di pentole e tegami.

Il forno a microonde. La cottura a microonde fu scoperta nel 1940 da un ingegnere americano, Percy Spencer della Raytheon Company, produttrice di radar militari: maneggiando un tubo di magnetron (tubo elettronico che produce energia a microonde) si accorse che la tavoletta di cioccolata che teneva in tasca si era sciolta. Capì subito che la colpa era delle microonde emesse dai magnetron. E per testare la sua scoperta decise di riprovare con una confezione di popcorn. Quando in pochi istanti se li vide saltare per tutta la stanza, decise che ci aveva visto giusto. di lì a breve provò a cuocere popcorn. Sei anni dopo la sua azienda brevettò il processo di cottura a microonde e, l’anno dopo, lanciò il primo forno a microonde: era alto 1,80 m e pesava 340 kg