Innovazione

Il computer che capisce le smorfie

Un sistema di riconoscimento facciale identifica il significato delle espressioni degli utenti e le trasforma in comandi per PC e altri dispositvi elettronici. (Alessandro Bolla, 1 luglio 2008).


Una recente invezione messa a punto da uno studente dell’Università della California potrebbe presto rivoluzionare il modo di interagire con il computer: niente mouse o tastiere ma solo qualche boccaccia permetteranno di controllare pc e altre apparecchiature elettroniche.
La geniale idea è venuta a Jacob Whitehill che ha realizzato un dispostivo capace di leggere le espressioni del volto di un essere umano e modificare, in base al loro significato, la velocità di riproduzione di un videoregistratore.
Il sistema progettato da Whitehill è in grado di riconoscere un’espressione di stupore o di confusione sul volto di un allievo che sta guardando un video didattico e riproporgli, magari a velocità ridotta, gli ultimi passaggi della lezione. Le ricerche condotte dallo stesso inventore hanno appurato come, nella maggior parte delle persone, l’esposizione a contenuti difficili sia accompagnata da una minor frequenza del battito di ciglia.
Le applicazioni pratiche di questo prototipo sono molte: non solo sistemi di insegnamento a distanza davvero interattivi e capaci di adeguarsi alle esigenze degli utenti, ma soprattutto applicazioni informatiche ed elettroniche per i disabili.
Le ricerche di Whitehill ora punteranno a perfezionare il dispositivo così da permettere il riconoscimento naturale di altre espressioni facciali da associare ad altri comandi.

1 luglio 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us