Meno bufale sui social
Tecnologia e verifiche manuali hanno dimezzato la diffusione delle fake news su Facebook e Twitter, ma la disinformazione si può solo contenere, non eliminare.
Il boom di Instagram: che ne pensa la scienza?
Un social narcisista, che a volte non fa bene alla salute mentale dei suoi giovani utenti. Ma anche una via di fuga dallo stress: ecco come appare Instagram, "osservato" dalla scienza.
Il display che si srotola
È uno schermo da 19 cm, arrotolabile come un'antica pergamena.
Google: doppio compleanno
Il 4 settembre 1998 Larry Page e Sergey Brin fondarono il motore di ricerca più usato al mondo. C'è però anche un "compleanno ufficiale", il 27 settembre: ecco perché.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Gli oggetti connessi più strani e curiosi
Forni intelligenti, calzini col sensore, reggiseni antistress, ombrelli con il wi-fi. Sono alcuni degli oggetti connessi più strani e curiosi che formano la grande famiglia dell'Internet of Things.
Cognitive computing: la nuova informatica
Nel giro di qualche anno gli oggetti connessi dell’Internet of Things produrranno l’80% di tutti i dati del mondo. Per analizzare e utilizzare una simile mole di informazioni non bastano più nemmeno i supercomputer ma occorrono sistemi informatici di nuova concezione.
Il diritto alla privacy nel mondo connesso
Miliardi di dispositivi connessi alla Rete producono miliardi di miliardi di dati. Che raccontano tutto o quasi di noi. Ma proteggere la propria privacy si può. E non è nemmeno così difficile, a patto di conoscere le regole del gioco.
Wearable, la tecnologia da indossare
L’Internet of Things non è solo attorno a noi, lo portiamo anche addosso. Ecco cosa possiamo fare con i dispositivi indossabili e come possono migliorare la nostra vita.
Home, smart home
Grazie alle tecnologie dell’Internet of Things la casa diventa un sistema attivo, capace di prendersi cura di chi la abita e di se stessa. Con un obiettivo principale: semplificarci la vita.
Quando Google Earth si sbaglia
Cartoline dell'assurdo: una collezione di luoghi senza senso generati da incongruenze tra gli algoritmi del servizio di mappe e il mondo reale.
Benvenuti nella città intelligente
Riduzione del traffico e dell’inquinamento, risparmio energetico, maggiore efficienza nella gestione dei servizi ai cittadini.
L'auto che pensa
Le auto di oggi non si guidano ancora da sole ma sono già connesse a Internet: tutelano la nostra sicurezza, l’ambiente e anche il nostro conto in banca. E si aggiornano con un clic, proprio come uno smartphone.