Digital Life

Zuckerberg viaggia in Cina e incontra il leader di Baidu

Catturato da un cellulare.

Con Marco Polo il nostro Uomo dell’Anno condivide molto di più del nome: entrambi sono mercanti ed ora entrambi sono andati in Cina a trattare con gli indigeni un accordo commerciale. Dubito che l’incontro con il “capoccia” di Baidu fosse solo “Due nerd che comparano i propri appunti”, come ha fatto sapere il portavoce ufficiale di Baidu: qualcosa bolle in pentola e può solo significare molti altri soldi per le tasche del social network per eccellenza. Sempre che si riesca a vincere la naturale diffidenza dei cinesi, certo. Il loro governo è uno dei più ostili alla galassia social del nostro pianeta ed è famoso per aver ribadito in più occasioni che si tratta solo di autostrade telematiche per lo spionaggio occidentale. E’ dal 2008 che il Grande Firewall blocca Facebook completamente. E gli utenti cinesi sono innumerevoli, ma stranamente impervi alle iniziative straniere. Per una ragione o per l’altra, sembrano sempre prediligere le copie carbone dei nostri prodotti che i loro sviluppatori creano localmente.

Ma chi ha visto Zuck a Pechino? Si tratta di un dipendente di Baidu, che ha fatto una foto piuttosto sfocata di Mark con il telefonino. Si vede il nostro riconoscibilissimo amico che attraversa la mensa della corporation cinese nel suo quartier generale. A lui si accompagna il direttore di Baidu, Robin Li. Chiaramente la foto ha fatto il giro del mondo in poche ore.

Mark ha dato vari segni di voler ingoiare anche il mercato dei social network cinesi ed è da un po’ che chiede in giro quali bei posti potrebbe visitare nello sconfinato paese dei ravioli al vapore, magari assieme alla sua ragazza (la misteriosa Priscilla Chan). Il suo piano è di invadere Giappone, Corea del Sud e Russia, e poi con una manovra a tenaglia calare in Cina come Gengis Khan. Inutile dire, però, che il genere di controllo che il governo cinese imporrebbe a Facebook avrebbe dei risvolti pesantemente negativi a livello pratico e di immagine per la corporation: staremo a vedere.

21 dicembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us