Digital Life

YouTube lancia 60 nuovi canali in Europa

Ma non tutti i canali vanno benissimo...

di
YouTube diventa sempre più simile alla TV. Il volto multimediali di Google, infatti, ha annunciato che a breve arriveranno altri 60 canali professionali in Francia, Regno Unito e Germania in aggiunta ai 100 già esistenti.

"Alcuni dei canali già esistenti lamentano la scarsa collaborazione di YouTube"

Il palinsesto cresce -

ha annunciato l'arrivo di 60 nuovi canali

Numeri in crescita - YouTube, contemporaneamente all'annuncio dei nuovi canali, ha anche rilasciato qualche dato interessante sull'audience dei 100 canali già esistenti. I primi 25 "channel" per visitatori viaggiano già su una media di un milione di spettatori alla settimana, 800 milioni di cyberutenti in totale guardano 4 miliardi di ore di video ogni mese, il numero degli abbonati ai feed video è raddoppiato dall'anno scorso e, per i soli canali partner, sono stati raggiunti i 100 mila abbonati. La cosa, quindi, sembra funzionare.

Tutto bene, quindi? - Ma non è tutto rose e fiori in casa Youtube. A sentire le indiscrezioni, infatti, sembrerebbe che molti gestori di canali partner si siano più volte lamentati per la scarsa assistenza offerta da YouTube: si sentirebbero abbandonati a sé stessi, quindi, specialmente per quanto riguarda la gestione del marketing e degli annunci pubblicitari. E qui casca l'asino perché YouTube, rincorrendo la televisione, sembra proprio che stia sperimentando gli stessi problemi del tubo catodico. O dello schermo LCD, se vogliamo essere più moderni. C'è poco da fare: la TV, o tutto ciò che gli somiglia e la imita, è costosa da fare e tiene in piedi solo se ci sono forti entrate pubblicitarie. Quando si chiede a delle "YouTube star" di realizzare canali complessi e strutturati, con abbondanza di materiale originale e contenuti sempre freschi gli si chiede di trasformare un hobby in un lavoro. Ma il lavoro dura finché paga... (sp)

Tre segreti per creare video virali su YouTube

9 ottobre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us