Digital Life

Wikipedia.it chiusa per protesta

Chiude per protestare contro il disegno di legge sulle intercettazioni.

L’edizione italiana di Wikipedia - la più famosa e libera enciclopedia del web - ha temporaneamente chiuso i battenti per protestare contro il disegno di legge sulle intercettazioni che rischia di equipararla a un prodotto editoriale.

“Wikipedia teme gli effetti del comma 29 che riguarda la pubblicazione di rettifica immediata della parte lesa”

Azione senza precedenti -È tutto spiegato nel comunicato stampa pubblicato online in queste ore: Wikipedia protesta contro il comma 29 del primo articolo del disegno di legge sulle intercettazioni, che impone la pubblicazione di una rettifica entro 48 ore dalla richiesta della parte che si ritiene lesa. La rettifica deve avere le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferisce.

Non è un giornale -Wikipedia teme di essere assimilata ai soggetti cui il comma fa riferimento: siti informatici, giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica. E la rettifica non è imposta da un giudice terzo, ma solo su richiesta della parte che, si suppone, essere lesa. Questo è già un problema per una testata con una redazione alle spalle e una struttura editoriale, lo diventa ancora di più per un progetto contributivo e in condivisione come Wikipedia.

Fabbricazione della realtà - Il servizio enciclopedico più consultato del web, quindi, rischia di diventare un insieme di fatti e avvenimenti riscritti ex novo. L’imposizione della rettifica del comma 29 equivale, secondo il comunicato di Wikipedia Italia, a una possibile distorsione dei fatti e della realtà, nel caso in cui qualcuno decida di rieditare la storia e gli avvenimenti. (sp)

Su Jacktech.it trovi anche...

5 ottobre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us