Digital Life

Buon compleanno, Wikipedia!

Il 15 gennaio 2001 nasceva Wikipedia: numeri, curiosità e stranezze sull'enciclopedia online più amata dagli internauti.

Wikipedia, la più grande enciclopedia collaborativa online, compie gli anni: il 15 gennaio del 2001 Jimbo Wales e Larry Sanger diedero il via al progetto che avrebbe trasformato per sempre il mondo della ricerca, portandolo dalle pagine dei libri e dagli scaffali delle biblioteche allo schermo di un computer. Soprattutto offrendo a chiunque la possibilità di contribuire attivamente alla diffusione della conoscenza: ogni utente di Internet può infatti modificare una voce di Wikipedia senza nemmeno bisogno di registrarsi al sito. E, tranne che per argomenti particolarmente caldi come quelli legati a salute o politica, le modifiche sono subito visibili online.

Nupedia. Ma non è sempre stato così: Wikipedia nasce come costola di Nupedia, un'enciclopedia online ideata da Wales e Sanger, le cui pagine avrebbero dovuto essere scritte da volontari esperti e sottoposte a un processo di peer review simile a quello utilizzato per le pubblicazioni scientifiche. Il progetto non vide mai la luce: la revisione degli articoli era lunga e complessa e dopo un anno di lavoro solo 24 voci erano pronte per la pubblicazione.

Fu così che Sanger decise di aprire a tutti gli utenti della Rete la possibilità di diventare autori. In poche settimane i numeri di Wikipedia gli diedero ragione: a luglio del 2001 Wikipedia contava già oltre 6.000 voci, che divennero 13.000 alla fine di ottobre.

Se si stampasse tutto il contenuto di Wikipedia si otterrebbero oltre 2.500 grossi volumi.
Se si stampasse tutto il contenuto di Wikipedia si otterrebbero oltre 2.500 grossi volumi. © Wikimedia Commons

A gennaio 2021 Wikipedia contava oltre 54.000.000 di pagine in 316 lingue. L'inglese, con circa 6.200.000 voci, guida la classifica delle lingue più rappresentate. L'italiano, con 1.665.000 voci, si colloca all'8° posto. Per avere un avere un'idea delle dimensioni di Wikipedia basti pensare che l'ultima versione dell'Enciclopedia Britannica, stampata fino al 2010, era composta da 32 volumi per un totale di 120.000 voci. Se si provasse a stampare nello stesso formato della Britannica tutto il contenuto di Wikipedia disponibile a gennaio 2021, si produrrebbero 2.657 volumi per un totale di 3,5 miliardi di parole.

un po' sessista. Verrebbe quindi da pensare che un'enciclopedia tanto vasta sia anche completa: ma è davvero così? Pare proprio di no: uno studio del 2015 evidenzia come solo il 15,6% delle biografie presenti in Wikipedia sia dedicato a personaggi femminili. Inoltre, qualche anno prima, nel 2013, Tom Simonite del MIT aveva condotto uno studio sulla completezza delle voci di Wikipedia arrivando a conclusioni piuttosto sconcertanti: aveva scoperto che alcune categorie, tra cui i Pokémon e le attrici hard, erano piuttosto esaustive mentre altre, per esempio le autrici di romanzi o le località geografiche dell'Africa Sub Sahariana, erano piuttosto scarne.

Secondo il ricercatore il motivo sarebbe da ricercare nel gender balance degli autori attivi su Wikipedia, che sarebbero per la maggior parte uomini. 

Wikipedia resta comunque uno dei siti più visitati al mondo: nel 2020 ha totalizzato oltre 530 miliardi di pagine viste, di cui 16 miliardi in lingua italiana. Come nel 2019, si colloca al 13° posto della classifica dei siti più frequentati al mondo, mentre in Italia è il 6° sito più utilizzato.

i più letti nel 2020. Gli articoli più visti del 2020 riguardano principalmente i due grandi temi che ci hanno accompagnato nel corso dell'anno: la pandemia da COViD-19 e le elezioni presidenziali americane. A seguire la pagina dedicata a Kobe Bryant, la stella dell'NBA tragicamente scomparsa lo scorso gennaio in un incidente. Un'ultima curiosità: nel 2020, per la prima volta nella storia di Wikipedia, la pagina "human penis size" esce nella classifica delle 100 pagine di Wikipedia più visitate di sempre.

1 gennaio 2022 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us