Digital Life

Whatsapp sorpassa Facebook e diventa il re dei messaggini

Whatsapp batte Facebook Messenger secondo un sondaggio condotto da OnDevice che gli attribuisce la leadership nel settore della messaggistica istantanea.

Whatsapp - almeno nel suo territorio, quello della messaggistica istantanea - non ha rivali. E batte anche Facebook e il suo Messanger, sebbene sia diventato a pagamento per tutte le piattaforme (iOS, Android, BlackBerry OS, Nokia Serie 40, Nokia Symbian e Windows Phone), mentre i suoi concorrenti rimangono (ancora) gratuiti.

Il sondaggio di OnDevice - effettuato tra il 25 ottobre e 10 novembre di quest’anno - su quasi 4.000 utenti di smartphone in cinque diversi paesi (Stati Uniti, Brasile, Sud Africa, Indonesia e Cina), ha infatti rilevato che il 44% degli intervistati afferma di usare WhatsApp almeno una volta alla settimana, contro il 35% di Facebook Messenger nello stesso periodo di tempo.

Lo studio di OnDevice svela anche che, nei cinque Paesi presi in esame, l'86% degli intervistati usa servizi di messaggistica istantanea almeno una volta al giorno - con punte massime di oltre 10 volte - e che solo il 73% usa il proprio telefonino per le tradizionali chiamate vocali.

Ancora in auge gli Sms preferiti dal 75% degli utenti interpellati che, invece, utilizzano più raramente la posta elettronica (solo il 60%), probabilmente meno immediata e più adatta in ambito lavorativo.

L'ultima novità di WhatsApp: i messaggi vocali

8 dicembre 2013 Silvia Ponzio
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us