Digital Life

Vuoi avere successo su Facebook? Incavolati!

E avrai successo assicurato.

Se vi siete sempre chiesti qual è la chiave del successo su Facebook eccovi accontentati. Il celebre social network ha studiato gli aggiornamenti di stato di un milione di utenti e ha scoperto che le emozioni forti hanno un grande seguito.

“I giovani tendono a esprimere più liberamente la loro rabbia”

Giovani e vecchi - Facebook, sul suo blog ufficiale, ha appena rivelato i risultati di un'indagine condotta su un milioni di aggiornamenti di stato di utenti americani di madrelingua inglese per studiare le dinamiche del linguaggio in relazione all'età, al contesto e al numero di amici. Com'era piuttosto scontato, è emerso che i giovani tendono ad esprimere più liberamente le loro emozioni negative come la rabbia, fanno largo uso di parolacce, si esprimono in prevalenza in prima persona e uno dei loro argomenti preferiti è la scuola. I più “anzianotti”, invece, sono più riflessivi, scrivono post più lunghi con un linguaggio più ricco e articolato, parlano molto degli altri, soprattutto dei loro familiari.

Vince l'altruismo - Lo studio realizzato da Facebook svela anche quali sono i motivi del successo di alcuni profili. Le persone che usano più volentieri i pronomi “tu” e “voi” tendono ad avere più amici, così come quelli che scrivono aggiornamenti più lunghi e parlano di musica, sport e televisione, e si esprimo al presente o al futuro (e non al passato). Assolutamente “out” coloro che comunicano agli amici “pensieri” che riguardano il lavoro, la famiglia, il dormire e il mangiare. Ultima chicca, anche questa piuttosto scontata, riguarda la relazine tra argomenti e i vari momenti della giornata. Gli utenti tendono a scrivere sulle loro attività (lavoro e scuola) la mattina, magari quando sono in macchina o sui mezzi pubblici, a prediligere la tarda mattinata e il pomeriggio per comunicazioni che riguardano la loro vita sociale, e la sera per informare tutti quando vanno a dormire.

Ecco le migliori applicazioni per Facebook

24 dicembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us