Digital Life

Vigamus e i videogiochi finiscono in un museo

Insieme all'inaugurazione, anche la presentazione di WRC 3

di
Vigamus (acronimo di Video Games Museum) è il primo museo italiano dedicato ai videogiochi, il secondo in Europa dopo quello di Berlino. In mille metri quadrati di superficie c'è la storia del videogame dalla sua nascita a oggi.

"Oltre 150 pezzi originali raccontano la storia del videogioco"

Un museo da giocare -

Vigamus, il primo museo italiano - e il secondo in Europa, dopo quello di Berlino - espressamente dedicato ai videogame

L'esposizione - Vigamus, inaugurato proprio ieri (20 ottobre 2012), ospita l’esposizione permanente Gamezero, con i più famosi videogiochi del passato raccontati tramite 63 pannelli in italiano e inglese e 150 pezzi originali. Gamezero è il modo migliore per ripercorrere l'evoluzione del videogame nel tempo, scoprendo i vari protagonisti dell'industria del divertimento elettronico e molti aneddoti. Tra i pezzi originali, oltre ai videogiochi veri e propri, anche le storiche console come il Nintendo NES e la Sega Master System e molti dei loro mitici accessori.

Uno sguardo al futuro - Il Vigamus, comunque, non nasce per raccontare solo il passato ma anche per presentare il futuro, tanto che l'inaugurazione del museo è stata anche l'occasione per presentare l'ultimo titolo di Milestone: WRC 3. Proprio lo sviluppatore milanese è tra i partner e gli sponsor del museo, insieme a Nvidia, Tdk, Epson e alle riviste ufficiali di PlayStation e Xbox 360, insieme a molti altri protagonisti del settore videogame. (sp)

15 CURIOSITÀ su nintendo

21 ottobre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us