Digital Life

Vibrazioni, vento e odori: arriva il cinema 4D

Apre in Inghilterra il primo cinema 4D d'Europa. Ecco come funziona la sala più emozionante del Vecchio Continente.

Se i film in 3D non vi bastano più è arrivato il momento di provare il 4D: basta un viaggetto a Milton Keynes, ridente cittadina a nord ovest di Londra, dove è stato inagurato qualche giorno fa il primo cinema immersivo del Vecchio Continente.


A prima vista, a parte lo schermo curvo, la sala non sembra particolarmente tecnologica. La vera sorpresa inizia quando si spengono le luci e vi trovate catapultati al centro dell'azione. Letteralmente.

Eppur si muove. La poltrona. Immaginate la classica scena di inseguimento in auto: sentirete la poltrona sobbalzare sulle irregolarità della strada e inclinarsi sulle curve. E quando il cattivo di turno avrà sparato al parabrezza e lo avrà sfondato, verrete investiti da una ventata di aria gelida magari condita con qualche sprazzo di nebbia.


Per non parlare degli odori: profumi, o puzze, che a seconda della scena renderanno ancora più realistiche le immagini a schermo.

La sala di Milton Keynes è stata inaugurata con la proiezione di Kingsman - Secret Service, un film del 2014 con Colin Firth e la regia di Matthew Vaughn


Il cinema 4D non è una novità assoluta: la prima sala aprì a Seoul, in Corea, nel 2009 in occasione del lancio di Avatar. Da allora ne sono state costruite solo 150 in una trentina di Paesi. La maggior parte di queste si trova negli Stati Uniti.

Fino ad oggi la produzione di film in 4D è stata quasi nulla: gli alti costi per la realizzazione delle sale (quella di Milton Keys ha richiesto 5 mesi di lavoro) e per la produzione "in loco" degli effetti speciali hanno di fatto relegato il 4D ai cortometraggi proiettati nei parchi divertimento.

7 febbraio 2015 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us