Digital Life

Ubisoft: le console di oggi non bastano, ci vuole la next-gen

Il prolungato ciclo vitale delle console è un pericolo.

Secondo quanto dichiarato a MCV dal CEO di Ubisoft, Yves Guillemot, la diffidenza dei publisher nei confronti delle nuove licenze sta minando la creatività dell'industria. La soluzione? Una nuova generazione di console.

“La gente ha voglia di novità, secondo il boss di Ubisoft”

"Se analizziamo la storia dell'industria ci accorgiamo che ci sono momenti in cui è più facile introdurre una nuova idea, mentre altre volte è tutto più complicato", afferma Guillemot.

"In questo momento del ciclo di vita delle console attuali è ancora possibile lanciare un nuovo brand, ma con le piattaforme di nuova generazione la gente sarà più propensa a provare nuove esperienze. Andando avanti nel ciclo sono invece i brand più affermati a cannibalizzare le vendite".

Con il 3DS nei negozi, NGP alle porte e le "piattaforme" Move e Kinect, l'industria non è già stata rivitalizzata? "Accessori e console portatili sono cose ottime, ma credo che l'industria abbia bisogno di innovazioni a livello tecnologico.

I processori sono più potenti, le GPU sono andate avanti, e ci sono diverse soluzioni tecniche che ci permetterebbero di offrire esperienze interessanti e che permetterebbero all'industria di crescere".

Secondo Guillemot, la decisione dei produttori hardware di estendere il ciclo di vita dell'attuale generazione è "una delle cause della depressione dell'industria. Ai consumatori piacciono questi formati, ma alla fine del ciclo la creatività viene a mancare".

11 aprile 2011 Stefano Silvestri
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us