Digital Life

Stati Uniti sotto il tiro dei Paesi canaglia

La Corea può attaccarli!

Non so quanti di voi si siano mai fermati a riflettere sulla possibilità di un attacco informatico e delle sue conseguenze. Se posiamo il nostro sguardo sulla storia recente incontriamo immediatamente l'esempio lampante dell'Estonia: una serie di assalti stranieri ha messo in crisi l'invidiabile rete di infrastrutture online di questo piccolo ma avanzatissimo paese Baltico.Cosa succederebbe se gli Stati Uniti fossero uno dei due contendenti in una massiccia guerra elettronica? Secondo Charlie Miller, uno degli ospiti illustri del DEF CON 18, tutto il potere, il progresso e la ricchezza di una superpotenza tecnologica diventerebbero un tallone d'Achille. Probabilmente i ragazzi del Cyber Command si saranno offesi, ma lo scenario che Charlie ci dipinge è realistico: gli USA potrebbero essere messi in ginocchio anche da una "canaglia" arretrata come la Corea del Nord. Il piccolo Kim Jong Il potrebbe imbastire in modo facile ed economico un esercito di un migliaio di hacker, reclutandoli in tutto il mondo e specialmente in Asia e nell'Europa dell'Est, e lanciare un'offensiva tremenda senza timore di ritorsioni. Dopo tutto agli Stati Uniti non servirebbe a nulla rispondere con le stesse armi. La Corea del Nord è praticamente priva di infrastrutture informatiche pubbliche o ad alta tecnologia, e può continuare a sopravvivere nel medioevo tecnologico senza gravi scossoni.I danni di un black out della Grande Rete qui in Occidente sarebbero invece incalcolabili. Letteralmente: potrebbe essere necessario ripescare le vecchie calcolatrici solari dai cassetti e prendere matita e block notes. Nei casi peggiori sarebbe il massimo della tecnologia funzionante.

Immagine Creative Commons di Michael Molenda

3 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us