Digital Life

Un selfie. In pigiama. Per una buona causa.

ChePigiamaSei è un'iniziativa italiana, modello Ice Bucket Challenge, per raccogliere fondi per costruire case accanto agli ospedali, per famiglie con bimbi in chemioterapia. Come funziona? Basta farsi un selfie in pigiama, condividerlo e fare una donazione.

Che pigiama indossi? Una t-shirt, un superfelpato, quello che sembra del nonno? Oppure qualcosa di supersexy? O anche... niente?

Al di là delle abitudini personali (e delle implicazioni con la salute), il “vestito della notte” parla di te: giocoso, divertente, sensuale…

Dunque perché non trasformare il pigiama in un'occasione per fare del bene?

L'occasione è l'iniziativa Che Pigiama Sei, una piattaforma di charity che funziona sul modello della celebre Ice Bucket Challenge e che serve per costruire case accanto agli ospedali, destinate a ospitare i bambini in trattamento chemioterapico insieme ai genitori.

L’iniziativa è promossa da Aseop, (l’Associazione Sostegno ematologia pediatrica Onlus), e 30 ore per la Vita; Focus è media partner ed è per questo che ve la raccontiamo, invitandovi a partecipare.

Per farlo, bastano poche mosse. Eccole.

1 - Farsi un autoscatto (o un selfie o come volete chiamarlo) in pigiama: non importa che sia proprio il pigiama che usi davvero. Meglio liberare la fantasia e cercare di essere il più originale. Un appassionato di immersioni, potrebbe anche dormire con la muta (e la maschera)…

2 - Collegarsi al sito chepigiamasei.it, registrarsi e condividere la foto.

3 - Fare una donazione con l’apposito form

4- Invitare qualche amico o famigliare a partecipare all'evento atttraverso i social network e l'hashtag #mettilpigiama.


ChePigiamaSei permette anche di votare i pigiama. E di sapere chi ha fatto la donazione… mettendoci il cuore. L’icona con il cuore vicino alle foto pubblicate diventa colorata solo a donazione avvenuta.

Ma perché un selfie in pigiama? Perché il pigiama è un indumento un po’ speciale. Per i bambini, è quello del gioco nel lettone. Per i ragazzi è legato a riti di passaggio, dal primo sleep over alla gita scolastica.

E per gli adulti può essere strumento di seduzione, testimone di fede sportiva (celebre la scena di Giacomo in “Tre uomini e una gamba”, che dorme indossando la maglia di Sforza).

O anche, alla Homer Simpson, della serie “sono a casa mia e mi vesto come voglio”.

Il pigiama, insomma, accomuna tutti. Guardando una persona in pigiama, si può capire molto della sua personalità (o della sua creatività…).

18 marzo 2015 Carlo Dagradi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us