Digital Life

Su Facebook ora si può salvare

Hanno postato un link interessante nella tua timeline e non hai tempo di guardarlo? Ora puoi rimandarlo... a più tardi!

Se andando mare o al lavoro avete già dato un'occhiatina a Facebook sul cellulare, avrete notato (o forse non ancora!) che da qualche ora c'è una nuova funzione: "Salva" (a sinistra, nella foto in alto). Consente di salvare tutti contenuti segnalati dai vostri amici o dalle pagine a cui avete dato il vostro "like" che trovate interessanti ma che, per qualche motivo (magari siete a pranzo con qualcuno o state per mettervi alla guida dell'auto!) non riuscite a guardare immediatamente. Si possono "salvare" link, luoghi, film, musica e, secondo la consueta "policy" sulla riservatezza di Facebook, condividerli o meno con gli amici.

La storia di Facebook in foto
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Come ripescare gli elementi salvati? Basta andare nella scheda "Altro" che ora compare nel menu del profilo (accanto alle voci consuete Amici, Luoghi nelle vicinanze ecc., a sinistra, nella foto in alto) e cercarlo tra le varie categorie. Lì, probabilmente con un po' di delusione, scoprirete che i contenuti "salvati" sono accessibili soltanto se avete ancora una connessione disponibile: in altre parole, se pensate di metterli da parte per guardarli quando sarete in modalità offline (per esempio, prima di salire sull'aereo, per consultarli quando sarete in volo) non potete farlo. Dunque questa nuova funzione assomiglia più a un "segnalibro" che a un "salva" vero e proprio...

Se non fosse ancora disponibile nel vostro smartphone, un po' di pazienza: l'aggiornamento avverrà gradualmente nei prossimi giorni sia per i modelli con sistema operativo Android, sia per quelli con iOS (cioè iPhone e iPad).

22 luglio 2014 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us