Digital Life

PayPal: «Anonymous non ci ha attaccato»

Ma falliscono

di
Anonymous rivendica una serie di attacchi, tra cui PayPal, in una data per loro simbolica - il 5 novembre - giorno della celebrazione del Guy Fawkes Day in Inghilterra. I diretti interessati smentiscono, ma perché il celebre gruppo di hacker ha scelto proprio questa giornata per gettare panico sul web?

"PayPal, Symantec e siti governativi australiani negano gli attacchi"

Guy Fawkes, chi è costui? -

Guy Fawkes Day

Agguato premeditato - Insomma, per tornare al presente, gli esperti di sicurezza informatica di mezzo mondo erano lì in attesa, pronti a controbattere ogni tentativo di accesso indesiderato da parte di Anonymous. Questa volta, però, non è ben chiaro l’esito dell’operazione: è da ieri che si susseguono rivendicazioni di attacchi e furti di password, prontamente smentiti dai diretti interessati. Probabilmente, si saprà qualcosa in più nei prossimi giorni.

Password PayPal a rischio? - Un attacco rivendicato dagli hacker più famosi del web è quello, presunto, messo a segno nei confronti di PayPal. Anonymous Press, un po’ l’ufficio stampa ufficiale del gruppo di pirati mascherati, riporta la notizia con toni trionfalistici. I membri del collettivo affermano, nel comunicato, che l’attacco al sito di pagamenti elettronici ha fruttato 28.000 dati di accesso. E che farebbe parte di un’operazione più grande che vedrebbe coinvolti anche Symantec e diversi siti governativi australiani.

La smentita - Non passa troppo tempo e arriva la smentita. PayPal, dopo una rapida indagine interna, mette in chiaro che i suoi archivi non sono stati affatto violati e ben presto si scopre che le 28mila password rubate appartengono invece a Zpanel, un pannello di controllo hosting open source. Anche Symantec si affretta a informare che sta investigando su un possibile tentativo di accesso non autorizzato ai propri database e che, sino a questo momento, non c’è alcuna prova di un furto di dati. (sp)

Trucchi - Ecco come creare password imbattibili

7 novembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us