Digital Life

Nintendo 3DS: ecco il nostro verdetto!

Le nostre impressioni sul prodotto finale.

E così, alla fine il fatidico giorno è giunto. Quello in cui tutti (o quasi, visto che si parla già di penuria di scorte) potranno mettere le mani sulla nuova generazione portatile di Nintendo, quella che cambierà tutto ancora una volta.

“Il Nintendo 3DS è finalmente in vendita: scopriamone pregi e difetti”

Quest’ultima frase assomiglia molto allo slogan con cui Apple ha lanciato il suo iPhone 4 e in effetti viene spontaneo pensare che le due compagnie condividano un pensiero comune. Entrambe sono da sempre innovatrici, non sbirciano la concorrenza ma la precedono, vanno avanti per la loro strada anche quando tutti sono convinti che il passo falso sia dietro l’angolo e soprattutto... negli ultimi anni non hanno mai sbagliato un colpo.

Ma non perdiamoci in chiacchiere e veniamo a noi, anzi, a loro, i 3DS. Vale la pena spendere quasi 260 euro e mandare in pensione i nostri Lite, DSi o XL? Quando Nintendo annunciò il prezzo della console in molti ne rimasero scandalizzati: esso supera infatti notevolmente quello a cui venne lanciato il primo DS e attualmente è addirittura pari o superiore a quello delle tre console casalinghe in commercio.

Dopo averlo testato a fondo in questi giorni pre-lancio possiamo dirvi che gran parte delle paure che ci avevano attanagliato nei mesi scorsi sono scomparse. Vedendolo in fotografia o da lontano si poteva avere l’impressione che la console fosse troppo “giocattolosa”, che i materiali usati per costruirla fossero economici, e invece una volta presa in mano, la sensazione di solidità è immediata.

Essendo leggermente più piccola ma al tempo stesso più “spessa” e pesante del DSi, l’impressione che se ricava è di ritrovarsi in mano un piccolo mattoncino ricolmo di tecnologia.

L’effetto metallico della scocca è molto piacevole e risalta maggiormente nel colore Aqua Blue rispetto al Cosmo Black.

La prima cosa che salta agli occhi della nuova console sono le due fotocamere poste sulla parte frontale, che servono per scattare immagini in 3D. Queste possono poi essere utilizzate per puro divertimento (gli scatti si possono modificare con un semplice programma che permette di aggiungere effetti e scritte) o anche in alcuni dei mini-giochi caricati nella console.

Il pennino è posto dietro lo schermo, a fianco dello slot per le cartucce, ed è ben ancorato al corpo principale della console. Stavolta Nintendo ha fatto le cose per bene e lo stilus in dotazione è di quelli metallici e telescopici, anche se la sua lunghezza non è eccelsa.

Chi ha delle mani particolarmente grandi potrebbe rimpiangere il “pennone” incluso nella confezione dell’XL.

Sempre vicino allo slot delle cartucce è posto l’aggancio per il caricabatterie, ovviamente incluso nella confezione. Sarebbe stata gradita da parte di Nintendo la possibilità di utilizzare almeno parte degli accessori dei DS precedenti ma, a parte i giochi, questo non sembra sia possibile quindi una piccola tiratina d’orecchi è d’obbligo.

Proseguendo nel discorso “dotazione di serie”, nella confezione sono inclusi gli immancabili 172 manuali d’istruzioni (stavolta è stata inclusa anche la lingua Klingon nel caso qualche acquirente venga dallo spazio), la basetta carica-batterie, alcuni punti bonus per il Club Nintendo e le famose carte per la Realtà Aumentata.

25 marzo 2011 Stefano Silvestri
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us