Focus

Nintendo 3DS: bello schermo, scarsa la batteria

La piccola console arriva il 25 marzo!

nintendo3ds_203535
|

Guarda i dieci giochi per pc più attesi del 2011

 

La novità di casa Nintendo, il piccolo 3DS, arriva venerdì 25 Marzo, ma c’è già chi l’ha analizzato in dettaglio, svelandone qualità e difetti.

 

“La nuova console portatile giapponese ha molte potenzialità, ma la batteria dura poco”

 

Grande schermo – La piccola console di casa Nintendo in Giappone ha già dispensato oltre 200 mila unità e anche in Europa si appresta a riempire le ore liete di teenager e meno giovani. Jack ne ha già parlato: il merito è in gran parte dei nuovi schermi, che hanno dimensioni più ampie rispetto ai modelli precedenti (quello superiore misura 3.53 polllici, mentre quello inferiore è da 3.02 pollici, nel modello precedente, il DS light, era poco meno: 3 pollici). La risoluzione non è enorme, ma risulta ottima per la visione delle immagini ed è in grado di riprodurre il 3D finalmente senza i canonici occhialini. La profondità dell’effetto tridimensionale contribuisce al realismo ed è il punto di forza dei nuovi videogame, che constano in un dozzina di titoli in occasione del lancio mondiale.

 

Come è fatto – Sul web si rincorrono le analisi: è un buon successore della più nota console portatile di Nintendo? Pare di sì, per cui potrebbe contribuire ai grandi numeri del prodotto giapponese: 150 milioni di copie al mondo, dal suo debutto nel 2004. Molti siti e blog di videogame stanno ora spulciando le caratteristiche del nuovo prodotto, che in occasione del lancio è disponibile nei colori colori nero e acquamarina e avrà un prezzo in Italia di circa 249 euro. La nuova console pare identica al “vecchio” DS, ma ha qualche chicca in più: due fotocamere per scattare foto e usare la realtà aumentata, un inedito joystick e tre tasti in prossimità del touchscreen, card più sottili e lo slot per le schede di memoria SD.

 

Le pecche – Molti utenti che hanno avuto occasione di prendere in mano il 3DS si sono lamentati per lo più per la scarsa durata delle batterie, che pare davvero irrisoria rispetto alle potenzialità della nuova console. In pratica, viste le maggiori caratteristiche della piccola console, che è più potente dei modelli precedenti, l’uso assiduo si mangia tutta l’energia contenuta nella batteria. L’autonomia è un must per gli utenti e online c’è chi ha già calcolato che la piccola batteria non resiste per più di 5 ore usando i giochi classici, lasso di tempo che scende a circa 3 ore quando si usa la funzione 3D. E infatti stanno già spuntando un po’ ovunque, come sempre accade, diversi prodotti per aumentare la durata di gioco. (pp)Niccolò Fantini

 

I videogame da cui non riesci a staccarti. Guarda la gallery!

 

24 marzo 2011