Digital Life

Net Neutrality a rischio, in America si prendono decisioni per tutto il mondo

E' a rischio.

Dato che una grossa fetta del traffico informatico proviene dagli Stati Uniti ed alcune delle più grandi corporation tecnologiche battono bandiera a stelle e strisce, il discorso sulla Net Neutrality ci interessa tutti (qui su Wikipedia potete aggiornare la vostra conoscenza del problema).

La Federal Communication Commission (FCC) sta per cessare le proprie comunicazioni con il pubblico e le compagnie allo scopo di prendere una decisione sul cosiddetto "Internet a Due Velocità", la nuova minaccia alla libertà d’espressione che potrebbe cambiare il volto di Internet. Si tratta di una minaccia di tipo economico: le corporation potrebbero diventare improvvisamente capaci di “lottizzare” il traffico, creando corsie preferenziali per i propri servizi o i siti e prodotti web disposti a pagare una gabella, ed allo stesso tempo inibire o addirittura eliminare l’uso del proprio network da parte dei concorrenti.

Dalla parte della Net Neutrality si schiera un’iniziativa nota come SaveTheInternet, che ha raccolto con successo più di 2 milioni di testimonianze e firme (in alto, un'immagine di pile di petizioni firmate e pronte a partire per gli uffici della FCC!) per salvare il concetto di espressione paritaria senza preferenze economiche. Il pericolo più grande qui è la creazione di un regolamento ingannevole, che finge di preservare la Neutralità ma di fatto istituisce dei servizi premium capaci di generare squilibri e sabotaggi legalizzati sul traffico di utenti o compagnie “di seconda categoria”.

Noi, dall’altro lato dell’Oceano, potremo solo stare a guardare.

15 dicembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us