Digital Life

Microsoft usa Twitter... Per minacciare i pirati!

Per chiunque usasse la copia pirata di Halo.

Microsoft ha sputato tanto fuoco e fiamme contro i ladri di software che la cosa quasi non fa più notizia. Non si può certo biasimare la compagnia se ha scarsa simpatia per coloro che giocano ad Halo: Reach in anticipo grazie alla versione semi-completa recentemente rubata. E così non vi è alcuna sorpresa se Stephen Toulouse, direttore del Policy Enforcer (la “polizia politica” di Microsoft) inizia ad usare Twitter, sommo strumento di relazione con il pubblico, per minacciare i colpevoli di pirateria!Ecco qui i tre tweet in questione:

1. “Mi è stato chiesto di parlare della pre-release non autorizzata di Halo: Reach. Lasciate che lo faccia.”2. “come con tutti gli altri generi di gioco non autorizzato su Xbox LIVE, chiunque venga beccato ad usare un titolo non autorizzato corre il rischio del permaban dell’account e della console”3. “ricordate, le copie legali acquistate nel negozio non corrono alcun rischio. La parola chiave: NON AUTORIZZATE. Noi abbiamo i nostri metodi per sapere cosa state facendo :>.”

Passano gli anni, cambiano i mezzi di comunicazione, ma il messaggio resta sempre lo stesso... Per carità, la ragione qui sta decisamente dalla parte di Microsoft, ma talvolta con Redmond non si può evitare la sensazione di essere degli ospiti tollerati a malapena invece di clienti.

25 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us