Digital Life

Microsoft prepara un Xbox Surface?

È metà tablet e metà console.

di
Microsoft ha fatto centro con la piattaforma Xbox e le premesse per fare bene con il nuovo tablet Surface ci sono tutte: allora perché non unire i due prodotti e lanciare Xbox Surface, una console portatile con display touchscreen e Windows?

"La console portatile potrebbe essere presentata nel 2013 insieme all’Xbox 720"
Il primo successo - Il primo grande successo registrato dal colosso di Redmond nel campo hardware è stata la console Xbox: nata dal nulla, in pochi anni è riuscita a contendere il primato del settore videoludico a veterani del calibro di Sony e Nintendo. E la sua seconda versione - ovvero l’Xbox 360 - ha fatto ancora meglio, rimanendo sulla cresta dell’onda per oltre 7 anni: tanto tempo è servito, infatti, a Microsoft prima che decidesse di lanciarsi in un nuovo progetto di sviluppo hardware.

Un altro successo annunciato - Quest’anno è stato il turno del tablet Surface, il primo dispositivo della sua categoria a essere dotato del nuovo sistema operativo Windows 8, o meglio Windows RT, visto che la piattaforma su cui è basato non utilizza un processore Intel. È ancora troppo presto per poterlo affermare con certezza, ma il primo prodotto dell’era post-PC sviluppato a Redmond ha tutte le caratteristiche per giocarsela alla pari con i suoi rivali più blasonati, dall’iPad di Apple al Kindle Fire di Amazon, senza dimenticare la serie Nexus di Google.

Tablet o console? - Microsoft, archiviato il mezzo passo falso del lettore multimediale Zune, ha maturato la convinzione di poter diventare una grande casa produttrice e non solo un importantissima software house. Il colosso di Redmond, a torto o a ragione, sembra essersi deciso a fondere insieme i suoi più grandi successi per realizzare una sorta di tablet da 7 pollici, che in realtà non sarebbe altro che una console portatile con tanto di sistema operativo derivato dall’ultimo Windows 8.

Windows sì, ma... - Se questo dispositivo venisse dotato di una qualsiasi versione completa di Windows, in effetti, succederebbe un pandemonio: la scena hacker impazzirebbe letteralmente e inizierebbe una corsa a chi riesce a portare per primo la nuova piattaforma Xbox portatile sui computer e sui tablet che stanno uscendo sul mercato in questi giorni. Dietro alla scelta di adottare una versione di Windows sviluppata ad hoc c’è anche una giustificazione tecnica: le prestazioni di questa nuova macchina devono essere ottimizzate per il gaming intensivo.

Più smart delle altre console - Trattandosi di un tablet basato comunque sul kernel di Windows, consentirà alcune funzioni interessanti, che lo distingueranno dalle altre console portatili: con Xbox Surface - questo è il nome provvisorio del device - potremo comunicare via Skype, navigare in Internet, aprire documenti di Office, controllare la posta elettronica e altro ancora. Sei sorpreso dalla notizia? Noi in verità non tanto, perché già alla metà di giugno si era parlato di questa eventualità ed erano trapelate le prime indiscrezioni sulla possibile componentistica del dispositivo.

Performance al top - In quell’occasione, si era parlato di numerose porte USB 3.0, di un display con una risoluzione massima di 1.280 x 720 pixel, di un acceleratore grafico sviluppato da AMD e di ben 5 GB di memoria RAM per caricare i videogiochi, oltre ai 250 GB di disco rigido per archiviarli. Il processore al suo interno potrebbe essere di tipo ARM o, in alternativa, un Intel di ultima generazione per dispositivi mobili, ma queste sono solo speculazioni.

Insieme alla nuova Xbox 720 - Non sappiamo neppure quale sia l’azienda incaricata di produrre il tablet: con ogni probabilità, è la medesima che deve fabbricare la prossima console Xbox 720, la cui presentazione potrebbe avvenire l’anno prossimo, quindi le indiziate principali sono le “solite” Pegatron e, soprattutto, Foxconn. Inoltre, grazie alla rivoluzionaria tecnologia SmartGlass, l’utilizzo congiunto dei due dispositivi potrebbe offrire chissà quali mirabolanti interazioni ai suoi utenti.

Progetto top secret - Stai già pensando che tutto questo potrebbe essere solo frutto della nostra fantasia? Non preoccuparti, è stata la stessa Microsoft a suggerirci indirettamente l’idea, decidendo di chiudere “ermeticamente” gli uffici - e le bocche degli impiegati - del suo dipartimento Xbox nella Silicon Valley: qualcosa bolle in pentola, questo è certo, e il profumino è davvero molto invitante. (sp)

Trucchi - Fai viaggiare la tua rete WiFi a tutta birra

7 novembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us