Digital Life

Meno bufale sui social

Tecnologia e verifiche manuali hanno dimezzato la diffusione delle fake news su Facebook e Twitter, ma la disinformazione si può solo contenere, non eliminare.

Facebook e Twitter sembrano mantenere le promesse in fatto di fake news: i loro contenuti sono più "puliti" rispetto a qualche mese fa e le fake news sono in netta diminuzione. Lo afferma un recente studio condotto dalle Università di Stanford e New York e recentemente pubblicato. La ricerca ha analizzato la presenza sui due social di 570 fonti di fake news identificate da Polifact e FactCheck, due tra i più autorevoli servizi al mondo di verifica delle notizie.

Meno balle per tutti. Gli accademici si sono concentrati sul numero di condivisioni, like e commenti raccolti dalle bufale tra gennaio 2015 e gennaio 2018 e hanno confermato come durante le elezioni presidenziali americane del 2016 il numero di interazioni con questi contenuti sia significativamente aumentato per poi dimezzarsi nel periodo successivo, chiaro indice di come lo sforzo fatto dai social per contrastare questo odioso fenomeno abbia portato risultati positivi. Il dato sarebbe confermato dal fatto che il numero di interazioni tra gli utenti e i principali siti di informazione ufficiale, nello stesso periodo di tempo, sarebbe rimasto pressoché costante.

bufale, fake news, disinformazione, notizie false, Facebook, Twitter, intelligenza artificiale
Come intercettare le fake news? La Federazione internazionale delle associazioni e istituzioni bibliotecarie ha stilato una guida (clicca sull'immagine per ingrandirla). © IFLA

Intelligenza non solo artificiale. Per combattere le bufale Facebook si avvale di due "strumenti" complementari: l'intelligenza artificiale e quella umana. La prima, grazie a machine learning, analisi del linguaggio e degli schemi di interazione da parte degli utenti, identifica le potenziali fake news - che vengono poi revisionate, ed eventualmente cancellate, dagli analisi umani di Polifact e FactCheck. Ed è di pochi giorni fa l'annuncio di Facebook di nuovi progressi dei sistemi anti-bufala, che grazie ad AI sempre più evolute possono adesso intercettare fake news anche in formato video e fotografico.

Va però detto che è una lotta senza esclusione di colpi, e parecchio dura da vincere per chi vuole contrastare la disinformazione: le stesse intelligenze artificiali possono infatti produrre false informazioni sempre più credibili.

Bufale: i pascoli più verdi. La ricerca evidenzia come Facebook messa peggio rispetto a Twitter per diffusione virale di fake news: il numero di interazioni sul social di Zuckerberg è infatti da 15 a 45 volte più alto rispetto a Twitter. Ma Facebook è anche molto più bravo nel combatterle ed è riuscito a ridurne l'incidenza molto di più rispetto al social dell'uccellino.

Gli stessi ricercatori sottolineano comunque come la battaglia contro le fake news sia tutt'altro che vinta: nello scorso mese di luglio le interazioni degli utenti con le 570 fonti di bufale sono state oltre 70 milioni. Inoltre, aggiungono, lo studio si è concentrato sulle fonti di fake news identificate da FactCheck e Polifact: altre, anche se di minore rilevanza e a più bassa diffusione, possono sfuggire ai controlli.

23 settembre 2018 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us