Digital Life

LinkedIn si fa fregare 6,5 milioni di password

Rubate e pubblicate online 6.5 milioni di password.

di

Guai in vista per LinkedIn e i suoi utenti. Pare che un gruppo di hacker russi sia riuscito a rubare 6,5 milioni di password degli iscritti e le ha pubblicate in un forum. Il social network per “professionisti” prende tempo ma nel frattempo alcuni utenti confermano di aver visto le proprie credenziali in bella vista sul web.

"Gli hacker accedevano indisturbati al server già da tempo"

Valzer delle password

La rete di professionisti è ovviamente in subbuglio e i commenti di chi sostiene di aver visto l’elenco con il proprio nome online non si contano ormai più

Professionisti o no? - Marcus Carey - ricercatore di Rapid7 - afferma di aver scaricato due diversi file contenenti ognuno oltre 300.000 password. Tra l’altro è sicuro che gli hacker si sarebbero serviti di banali strumenti di “cracking”. Se fosse vero, i dubbi sulla professionalità del sito per professionisti, sarebbe palese. Anche peché non è la prima volta che succede. L’ago della bilancia, insomma, è sfavorevole al social network perché, sembra che gli hacker avessero accesso ai dati già da tempo e, a questo punto, non è escluso che decidano di riprovarci ancora. Un gran periodaccio per la nostra privacy online! (sp)

Difendi la tua privacy in dieci mosse

7 giugno 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us