Digital Life

Larry Page: Google è il peggior nemico di Google

Larry Page parla dei problemi dell'azienda di Mountain View.

Larry Page - Ceo e fondatore di Google - si è “sfogato” con i giornalisti in una delle sue rare apparizioni alla conferenza Zeitgeist organizzata da Mountain View. Google è diventato troppo grande e ha bisogno di un'infrastruttura diversa per affrontare le decisioni importanti.

Larry Page sostiene che «non esistono aziende che prendono buone decisioni lente, ma solo aziende che prendono buone decisioni rapide» che continua il suo pensiero affermando che «più crescono, più rallentano il processo decisionale, e questo è un grosso problema». Alla domanda su quale sia il peggior peggiore di Google, posta da un giornalista, Page ha risposto laconico: "Google".

Da quando è diventato di CEO di Google che ha fondato insieme a Sergey Brin nel 1998, sta lottando contro questo problema di trinceramento e rallentamento di un’azienda che sta diventando uno dei principali colosso del mondo civilizzato. I suoi sforzi vanno nella direzione di dare vigore al processo decisionale, forzando una linea d’azione ed evitando pericolosi tentennamenti fisiologici. I problemi di Google, a questo punto, sono principalmente interni. La sua altra “guerra” riguarda l’opinione pubblica, o meglio la percezione che ha di Google. Secondo Page «è importante che la gente sappia che stiamo operando nel loro interesse e che si possono fidare di noi.»

Larry Page non ha invece accennato alla questione dei problemi con l’antitrust, e ha speso solo qualche parola sulla sempre più attuale “guerra dei brevetti”. Google, in entrambi i casi, “ si sente abbastanza serena”. Il colosso di Mountain View non ha mai fatto causa a nessuno e ha comprato Motorola Mobility per poter sfruttare i suoi brevetti. È così che si combatte una guerra, quando si dispone di fondi illimitati: si compra uno o più concorrenti e si gestisce il mercato da una posizione di forza. Anche se questo, tristemente ci riporta all’irrisolta faccenda dei regolamenti antitrust... (sp)

29 settembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us