Digital Life

La guida russa al selfie sicuro

Il governo di Mosca pubblica una guida dove spiega quali comportamenti evitare per far sì che il prossimo selfie non sia l'ultimo: al bando animali feroci, armi da fuoco e binari del treno.

1000 like su social non valgono una vita: è lo slogan di una singolare campagna dedicata al selfie sicuro promossa dal ministero degli interni russo. Sì, avete capito bene: il governo di Mosca ha lanciato un'attività di sensibilizzazione per mettere in guardia (soprattutto, ma non solo) i più giovani dai rischi derivanti dalla mania dei selfie estremi.


Secondo quanto riportato dal quotidiano Izvestia l'iniziativa sarebbe la risposta dello stato agli oltre 100 incidenti, di cui 10 mortali, nei quali sono rimasti coinvolti dall’inizio dell’anno altrettanti giovani russi intenti a scattarsi un selfie memorabile con il loro telefonino.

Selfie col botto. La maggior parte di loro sarebbe rimasta coinvolta in cadute accidentali da burroni, ponti e parapetti vari, altri sarebbero rimasti fulminati dai cavi dell’alta tensione durante improbabili scalate e qualcuno sarebbe addirittura riuscito a farsi azzannare da serpenti e altri animali pericolosi.

La pubblicità viene distribuita nei pressi delle scuole e in altri luoghi frequentati dai teenager sottoforma di un opuscolo che riporta, oltre alla copertina che vedete qui sopra, le storie degli incidenti più gravi occorsi ai giovani selfie maniaci e una serie di consigli su che cosa non fare.

Secondo quanto si legge nel sito del Ministero degli interni russo sarebbero stati attivati anche corsi specifici in molte scuole del paese.

Scatta sicuro. Tra i comportamenti da evitare il Governo di Mosca segnala in particolare i selfie alla guida, quelli sui binari del treno o in cima ai tralicci dell'alta tensione. Altrettanto sconsigliato è scattarsi una foto mentre si maneggiano armi da fuoco, si cammina sui tetti dei palazzi o in presenza di predatori.

9 luglio 2015 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us