Digital Life

Jimmy Wales la spunta di nuovo: Wikipedia sempre in forma anche per il 2011 grazie alle donazioni

Le donazioni raggiungono l'obiettivo.

Al di fuori del mondo fortemente ideologico dei deliri di chi detesta Wikipedia (di solito con l’argomento dell’imprecisione o della possibilità di manipolazione dei dati), non credo ormai che esista persona su Internet che non ricorra alla grande enciclopedia online quando ha bisogno per lo meno di qualche rapida informazione. Questo è quello che ha reso Wikipedia il quinto sito per accessi della rete, sempre in cima alle ricerche di Google che si imbattono nei suoi articoli.

Ma mantenere un sito di alto profilo costa, costa moltissimo. Jimmy Wales ha fatto sapere di aver raggiunto l’obiettivo dei finanziamenti (ottenuti come probabilmente saprete tramite offerte) di 16 milioni di dollari, che dovrebbero essere in grado di mantenere Wikipedia per i prossimi 12 mesi. Le donazioni sono state 500 milioni, con una media di 16,50 euro ciascuna.

C’è chi vorrebbe che Wikipedia usasse la pubblicità per finanziarsi, in modo da diventare più “salda”. Chi sostiene questa tesi dice che le grandi corporation come Google già offrono all’enciclopedia molti milioni di dollari come donazione. Un altro buon argomento è che l’illusione di una “biblioteca” pubblica e gratuita online è dura da mantenere: le biblioteche vere, quelle di pietra e mattoni, sono mantenute con le tasse dagli stati-nazione.Ma Wikipedia resta Wikipedia. Se continua a funzionare, pur con qualche scossone, forse non è una buona idea andare a stuzzicare il cane che dorme. Basta immaginare di quale entità potrebbe essere il danno di immagine derivante da una commercializzazione pubblicitaria.

9 gennaio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us