Digital Life

La rete Internet può collassare?

La risposta è sì. E accade anche abbastanza spesso: solo nel 2018 è successo ben 12600 volte. Ecco perché succede.

Internet può andare in crash? Non solo la risposta è "sì", ma succede anche spesso. L’ultimo grande crash è avvenuto lo scorso 24 giugno, quando DownDetector ha raccolto migliaia di segnalazioni in tutto il mondo che siti come Google e Amazon - solo per citarne alcuni - erano improvvisamente inaccessibili. I problemi si sono risolti in poche ore: Cloudflare, un’azienda statunitense che offre servizi per la sicurezza della rete, ha spiegato che erano stati causati da un "errore di traffico" di un piccolo provider Internet della Pennsylvania (Usa).

Incidenti. Ma basta davvero così poco per far crollare Internet? Pare di sì, se è vero (come è vero) che solo nel 2018 di incidenti simili se ne sono registrati la bellezza di 12.600 e istituzioni come l'Enisa, Agenzia dell'UE per la sicurezza delle reti e dell'informazione, paventano da tempo il rischio di incidenti a cascata che possono causare guasti sistemici alla rete. A circa 30 anni dal suo avvento, Internet secondo gli esperti è ancora tanto fragile.

"Come una rete stradale, Internet ha le proprie autostrade e incroci costituiti da cavi e router", scrive Vasileios Giotsas della Lancaster University su The Conversation.

Il sistema di navigazione che gestisce il flusso di dati all'interno della rete si chiama Border Gateway Protocol (BGP). Quando visitiamo un sito Web, il BGP determina il percorso attraverso il quale i dati del sito vengono trasmessi al nostro dispositivo. Secondo Giotsas, il BGP doveva essere soltanto soluzione temporanea, quando Internet stava rapidamente crescendo alla fine degli anni '80. Poi si è dimostrato adatto a sostenere l'espansione della rete e rapidamente è diventato parte importante della struttura che gestisce il flusso di dati lungo i principali percorsi di Internet. "Ma non è stato progettato pensando alla sicurezza", prosegue Giotsas, "e non sono mai stati aggiunti meccanismi per garantire che i percorsi determinati dal BGP siano validi. Di conseguenza, gli errori di routing non vengono rilevati fino a quando non causano congestione e interruzioni". Questa vulnerabilità è una delle ragioni principali per cui Internet ogni tanto crolla su se stessa. E c’è chi ne approfitta. “La moderna Internet funziona utilizzando un protocollo insicuro che viene sfruttato quotidianamente per compromettere le comunicazioni di governi , istituzioni finanziarie , produttori di armi e criptovalute , spesso come parte di una cyber-guerra”, afferma Giotsas.

Le soluzioni? Come si potrebbe risolvere il problema? Una soluzione potrebbe venire dalle MANRS (Norme reciprocamente concordate per la sicurezza del routing), un'iniziativa globale, supportata da Internet Society - organizzazione che sostiene e promuove lo sviluppo di Internet come infrastruttura globale e risorsa per arricchire la vita delle persone - che fornisce idee e soluzioni per ridurre le minacce di routing più comuni.

MANRS ha definito una serie di misure minime di sicurezza che le reti devono avere per aderire. L’iniziativa è ancora giovane ma promette bene, sempre che i fornitori di servizi Internet di tutto il mondo decidano di sposarla.

25 agosto 2019 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us