Digital Life

Internet Explorer 9 contro i malware "social"

Vantaggio sui rivali

Internet Explorer 9 è un paladino della sicurezza, almeno se prendiamo in considerazione un particolare e speciale fenomeno che sembra piagare il mondo online, quello dei malware che ricorrono al social engineering per colpire.Si tratta di meccanismi insidiosi che invogliano l’utente a cliccare su un URL malizioso, magari attirando la sua attenzione con uno specchietto per le allodole. Basti pensare alle decine di “video shock” fasulli che girano su Facebook e che non fanno affatto riferimento a YouTube ma dirottano l’utente su qualche server poco sicuro.

Sin dall’anno scorso Microsoft ha fatto affidamento su un algoritmo chiamato Application Reputation, un meccanismo che giudica l’affidabilità dei siti in modo non dissimile da come fa Bing. Questa tecnologia in stile search engine è in grado letteralmente di categorizzare l’intera Grande Rete, grazie ad una libreria in continua espansione.

Google dal canto suo ha replicato di usare una tecnologia diversa che rende Chrome sicuro “sin dalle fondamenta” rendendo poco efficaci i tipici attacchi “drive by” che vengono scatenati dall’accesso ad un sito malware. Tale approccio, purtroppo, non è stato preso in considerazione da NSS Security, un’azienda indipendente che ha specificamente creato un’indagine di settore che analizza le misure di sicurezza impiegate contro i “malware social”. L'atteggiamento è però ambiguo e chi pensasse che la statistica sembra fatta ad uso e consumo di Microsoft difficilmente potrebbe essere smentito...

Immagine CC di Van_PC

18 agosto 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us