Digital Life

Il web dà i numeri: pochi utenti attivi su Twitter

Quanti sono gli utenti veramente attivi?

Continuano i dilemmi sugli utenti di Twitter: quanti sono veramente quelli attivi e da chi vengono seguiti?

“Ancora studi empirici e stime numeriche sugli utenti del cinguettio online”

Ancora numeri - Dopo le recenti polemiche sui numeri del social network e l’indagine pubblicata da Yahoo! non si fermano le domande sul vero numero degli utenti di Twitter: a suon di cinquettii pare che gli utenti veramente attivi siano troppo pochi, la maggior parte degli account sono infatti inattivi o poco interessanti: non vengono seguiti da nessuno.

Pochi gli attivi - Twitter ha recentamente riportato che con “utente attivo” si intende un account il cui soggetto ha un seguito di 30 utenti e di cui almeno un terzo di questi follower ha anch’esso un seguito. In pratica, facendo i conti della spesa, Business Insider ha determinato che Twitter ha 56 millioni di account registrati, di cui appena 21 millioni risultano tra i suddetti utenti attivi.

Dati empirici - A quanto pare i dati sono stati rivelati da una fonte interna, che ha accesso al codice di Twitter, altrimenti noto come API. La fonte ha rivelato che l’azienda web di San Francisco ha 56 millioni di account registrati e ognuno di questi riesce a seguire altri otto account. Per fare un paragone con il re dei social network: Facebook ha più di 600 millioni di utenti, che sono in maggior parte mensilmente attivi sul sito. Per questo Twitter sta cercando di sviluppare nuovi sistemi per convincere nuovi e vecchi utenti ad usare il servizio un po’ più a lungo e mantenerlo attivo. (pp)Niccolò Fantini

Twitter: sexy autoscatti vip. Guarda la gallery!

5 aprile 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us