Digital Life

Il telefono che ti disturba solo quando puoi

Un sistema di apprendimento automatico consente allo smartphone di inviare notifiche soltanto quando è certo - o quasi - di non interrompere attività importanti.

Posso disturbarti? Ti cercano! In un futuro non molto lontano, il vostro smartphone potrebbe recapitarvi messaggi solamente nei momenti più opportuni, quando "pensa" che siate disposti a leggerli.

I ricercatori della Rutgers University hanno elaborato un'applicazione che grazie a un sistema di apprendimento automatico impara a posporre le notifiche fino all'ora e alla situazione più consona. Il sistema sfrutta le informazioni su attività, posizione e personalità dell'utente per predire la finestra di tempo migliore per la "consegna".

Per una buona causa. Istruire la app ha richiesto, a dire il vero, un certo grado di disturbo. Per quattro settimane un gruppo di volontari ha ricevuto notifiche pop-up dal sistema che chiedeva loro quanto fossero disposti a essere, o a non essere interrotti in quel momento della giornata. Queste risposte sono state confrontate con i dati su posizione e movimento e con i test di personalità dei soggetti per costruire un profilo che svelasse il momento in cui ciascuno è più felice di ricevere notifiche.

Ora no, ti chiamo dopo. Dopo 16 giorni la app riusciva ad azzeccare nel 75% dei casi la situazione migliore per interrompere i volontari. Si è così visto che, preferenze individuali escluse, non gradiamo ricevere notifiche mentre stiamo facendo shopping, che le apprezziamo quando siamo di buon umore e che i tratti di personalità influenzano le nostre preferenze solamente per un 10%.

Liberi o spiati? Questa tecnologia potrebbe aiutare a sviluppare telefoni che filtrino le notifiche in base al momento e al grado di importanza - per esempio posticipando quelle delle chat di gruppo mentre siete in palestra, ma lasciando passare le email importanti. Allo stesso tempo, però, i gestori di app potrebbero sfruttare questi dati per bersagliare i clienti quando sono più inclini a rispondere.

26 marzo 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us