Digital Life

Il supercomputer che predice le rivoluzioni

Ci riesce un pc che analizza le notizie

Esiste un computer geopolitico in grado di prevedere le rivolte. Come ci riesce? Analizza il tono e il “sentimento” espresso negli articoli pubblicati dai media e, nel caso dell’Egitto, il cambiamento nei grafici è coinciso realmente con la rivoluzione.

“Il computer Nautilus analizza e calcola i sentimenti che serpeggiano sui media”

Fame di notizie – Lo studio si basa su milioni di articoli, che individuano il sentimento alla base delle recenti rivoluzioni in Egitto, Tunisia e Libia. Anche se l’analisi è retrospettiva, il medesimo processo può identificare un evento futuro. Lo studio di Kalev Leetaru dell’Institute for Computing in the Humanities, Arts and Social Science, dell’Università dell’Illinois ha attinto da una varietà di fonti come enti open source e governativi americani, il monitoraggio della BBC e di altri grandi media, compresi i quotidiani locali sparsi per il mondo. È stato analizzato, per esempio, anche l’archivio del New York Times, dal 1945 a oggi.

Milioni di news - In totale sono più di 100 milioni di articoli che sono stati analizzati in base a due tipi di informazioni: il mood, ovvero il sentimento, se positivo o negativo, e la posizione geografica. Il Nautilus SGI Altix supercomputer ha identificato le parole chiave e i luoghi geografici, con 100 trlioni di correlazioni. A seconda di una specifica interrogazione, il Nautilus ha generato grafici per diversi dei paesi della “primavera araba”.

Trend della rivolta - Nel caso dell’Egitto appare evidente che il sentimento nei media, tocca nel 2011 il minimo storico, come mai avvenuto nei 30 anni precedenti. Ed è l’esatto momento che coincide con la rivoluzione e la deposizione del Presidente Mubarak. (sp)

Su Jacktech.it trovi anche...

12 settembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us