Digital Life

Il giorno di Oculus Rift

Stasera alle 19 l'azienda americana Oculus VR svelerà le versione definitiva del visore per la realtà virtuale, che potremo indossare l'anno prossimo.

C'era una volta la realtà virtuale, miraggio irrealizzabile negli anni Novanta e presto accantonato. La seconda venuta della VR sembra invece quella buona: la tecnologia è ormai pronta e molte aziende grandi e piccole si sono lanciate in questo promettente filone.

Su tutte Oculus VR, creatrice del visore Oculus Rift che è diventato quasi l'emblema stesso della nuova realtà virtuale. E proprio oggi 11 giugno, alle 19 ora italiana, sarà presentata la versione commerciale del visore in una conferenza che anticipa il più importante evento del mondo dei videogiochi, la fiera E3 d Los Angeles.

Dai prototipi ai negozi. Nato nel 2012 come progetto finanziato in crowdsourcing su Kickstarter, Oculus Rift ha attirato le attenzioni di Facebook, che ha rilevato la società per due miliardi di dollari. Da allora il visore è passato attraverso diversi prototipi destinati agli sviluppatori di software, mentre l'uscita del modello per il pubblico continuava a essere rimandata indefinitamente. Fino a maggio di quest'anno, quando è giunta conferma del primo trimestre del 2016 come termine per il lancio del modello definitivo, noto attualmente come CV1.

Oculus ha guidato il ritorno della realtà virtuale, che nel 1990 è stata per breve tempo di moda, ma che non ha mai preso piede per i limiti dei computer.

Vent'anni dopo la realtà visrtuale torna a essere un tema caldo, grazie agli enormi miglioramenti nelle prestazioni, la grafica, i sensori e la miniaturizzazione guidati dall'industria degli smartphone.

Durante la conferenza verranno rivelate le caratteristiche finali, le specifiche tecniche e il design di Oculus Rift, oltre forse al prezzo e a una data di uscita più precisa. Sarà possibile seguire l'evento in diretta sul sito ufficiale.

11 giugno 2015 filippo ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us